Esempi di progetti urbani: dall’intervento dell’Arch. Boatti


Un caso esemplare di sviluppo urbano sostenibile

Si trova nella zona ovest di Friburgo, il progetto si è sviluppato in seguito ad una gara di pianificazione cittadina, il progetto vincitore è poi stato attuato.

  • 4.200 abitazioni a basso consumo energetico per 10-12.000 cittadini.
  • 1.000 posti di lavoro, buona infrastruttura pubblica e privata. Già dal 1997 la rete teamviaria collegata Rieselfeld al centro di Friburgo.

Caratteristiche:

  • Quartiere urbano ad alta densità (GFZ>1,0), formato da abitazioni e condomini di max 5 piani .
  • Costruzione flessibile con al possibilità di apportare modifiche
  • Particolare attenzione alle necessità di donne, bambini, famiglie, anziani
  • Attenzione all’ambiente: costruzioni a basso consumo energetico, accoppiamento energia-riscaldamento, uso energia solare, uso delle acque piovane.
  • Spazi comuni, si evita di costruire barriere tra le abitazioni e creano spazi all’area aperta tra le costruzioni.
  • Elevata qualità di verde pubblico e privato, rivalutazione di riserve naturali con sentieri educativi.
  • Sistema di gestione del traffico orientato al futuro: precedenza a mezzi pubblici, uso prioritario del tram, strade pedonali e piste ciclabili, limitazione della velocità in tutta la zona a 30 km/h.

I mezzi di trasporto
L’asse tramviaria nella centrale Rieselfeldalle (Viale Rieselfeld) è la colonna portante del quartiere. In centro si trovano il parco Grünkeil, le infrastrutture con liceo, palestre, scuole elementari centro d’incontro e chiese.

La struttura urbana
Si sviluppa su una griglia ortogonale, oltre al limite di velocità, zone pedonali, piste ciclabili ci sono numerose “play street” in cui i bambini che giocano hanno la precedenza.

Il piano energetico
Si contraddistingue per  l’obbligo di costruire edifici a basso consumo, con un fabbisogno massimo di 65KW7h per mq. l’anno. Tutti gli edifici sono collegati alla rete di teleriscaldamento del quartiere alimentata da un impianto di cogenerzione di calore ed energia e utilizzando solo fonti rinnovabili come energia solare, riscaldamento a pellet e pompe di calore.

Il piano idrico
Prevede la raccolta separata di acqua piovana che dopo la depurazione biologica in un bacino di fitodepurazione viene rimessa in circolo nelle zone umide della vicina riserva naturale.

  • Questa area naturale è curata e mantenuta da volontari e residenti del quartiere.
  • Un programma di piantumazione adatto a ogni area verde collegherà le corti dei diversi isolati, creando spazi verdi di qualità.
  • L’obbligo di presentare per gli spazi verdi pubblici contestualmente al disegno degli edifici ha consentito di intehrare le zone verdi nella progettazione generale.