Fonte: intervento del Dr. Guzzi, Prof. Pigatto


FORMALDEIDE NEI MATERIALE ISOLANTI
Quando ci troviamo ad analizzare materiali come pannelli che subiscono una trasformazione è più facile trovare la presenza di formaldeide. Per questo, a volte, si respira una maggiore quantità di queste sostanze all’interno delle nostre case.
Formaldeide in Fibra di Legno = 5.0 mg/kg
Formaldeide in Sughero Granulare = < 1.0 mg/ m³
Formaldeide in Pannelli di Sughero = 43.1 mg/kg

Tempo fa, durante la “remise en forme” di un’abitazione sotto il profilo della bioarchitettura, si è verificato che anche i materiali biocompatibili, completi di certificazioni che descrivevano l’assenza di sostanze chimiche, se analizzati con strumenti di rilevazione chimica-tossicologica rilevano la presenza di alcune di queste sostanze.

ALCUNI ESEMPI
Riportiamo l’esempio di valori medi ottenuti da 38 campioni: il dato è di 19.5 μg/m³ indoor, mentre all’esterno è di 6.9 μg/m³. Solo l’esposizione professionale tiene testa alla presenza di formaldeide all’interno delle case 19.9 μg/m³. Un altro esempio che abbiamo valutato qualche anno fa, riguarda la rimozione di formaldeidie da pannelli usati per l’isolamento da un’abitazione (2008-2009). Gli architetti giustamente insegnano che l’involucro edilizio deve avere una sorta di struttura adiabatica però, il fatto di utilizzare materiale ben compatto, può portare alla formazione della formaldeide. L’abitazione dopo aver subito la bonifica ha diminuito drasticamente i livelli di formaldeide all’interno della casa passando da 125 mcg/m m³ 22 mcg/m³.