Color avorio nell’arredamento e nelle pareti per dare eleganza alla casa

Scegliere un colore adatto per le pareti e l’arredamento della propria casa rappresenta sempre una difficoltà notevole. Le esigenze possono essere molteplici e non sempre si riesce a trovare ciò che è esattamente ritagliato per le nostre esigenze.

In questo articolo osserveremo nel dettaglio quali siano le origini di uno dei colori più usati e gettonati, ma al contempo più complicati da utilizzare. Un colore enigmatico e misterioso, che mantiene sempre la sua suggestività dopo tanto tempo. Vedremo da vicino l’origine di questo bellissimo colore, capendo quale sia il suo significato e da dove provenga.

Osserveremo, inoltre, in quale modo si possa utilizzare nella modalità più convincente possibile nell’arredamento della propria casa. Infine, analizzeremo come usarlo per le pareti di casa, offrendo qualche idea per l’uso.

Parete color avorio

Da dove proviene il color avorio?

Innanzitutto è bene chiarire che il colore avorio è un tono che assomiglia ad una sorta di “bianco macchiato”, che si avvicina in particolare e da vicino alle zanne degli elefanti (da cui appunto proviene il materiale avorio). Solitamente si ottiene partendo dal bianco ed aggiungendo una punta di giallo ocra.

Un colore molto raffinato, che con la sua tinta flessuosa e ricca di fascino, è sempre riuscita, durante l’arco dei secoli, a trasmettere un senso di pace e serenità. Tanto che spesso viene utilizzato come colore per abiti nuziali o comunque per cerimonie importanti.

Ma la vera domanda che adesso ci interessa è: come posso far confluire la mia passione per questa tinta all’interno della mia casa, così da integrare l’avorio in maniere perfetta nel mio arredamento?

Come e dove utilizzarlo nell’arredamento

Una delle zone più adatte per utilizzare l’avorio nell’arredamento della propria dimora è l’ingresso di casa, che viene reso all’occhio di chi lo vede più confortevole. Il colore avorio in questo caso permette di evitare l’utilizzo di altri colori più forti, i quali tenderebbero a dare una sensazione generale di freddezza.

Con la sua qualità che si avvicina alla neutralità, l’avorio lo si può utilizzare in molte aree della casa, dando quell’idea di charme ed eleganza che solitamente questo tono conferisce. In linea con quanto detto finora, è ovvio quanto si presti bene anche al suo impiego nella camera da letto, grazie, appunto, alla sua spiccata capacità di trasmettere tranquillità alla vista.

Infine, un utilizzo da non sottovalutare è anche quello per la cucina, magari facendolo contrastare con altri toni più spiccati e decisi.

In quali stanze utilizzarlo per le pareti

Arredamento color avorio

Proseguendo in linea con quanto scritto nel precedente paragrafo, vediamo quali siano le alternative più gettonate per la scelta della tinteggiatura avorio. Ovvero quali pareti e di quali zone della casa siano le più congeniali per sfruttare questa tonalità.

  • Camera da letto: oltre che per l’arredo, una bella parete color avorio nella camera in cui si riposa e si dorme è da molti scelta come strada vincente. Sicuramente una delle opzioni maggiormente frequentate. Infatti, rispetto al classico colore bianco, ha il vantaggio di “camuffare” in maniera più convincente le eventuali macchie. Macchie che, con il passare del tempo conferirebbero al luogo generale un’idea di mancanza di pulito. Quindi l’avorio, sotto questo punto di vista è ottimo.
  • Cucina: perfetto anche per l’area in cui si cucina, anche e soprattutto quando si ha a che fare con mobili che danno, a chi entra per la prima volta, un’idea di grande compattezza. Ideale per qualsiasi stile, appare nelle cucine come un colore particolarmente fine.
  • Bagno: il discorso fatto per le piccole dimensioni della cucina vale anche per quanto riguarda il bagno. L’avorio tende ad ampliare l’orizzonte direttivo della vista, concedendo allo sguardo un maggiore volume dello spazio.
  • Salotto: infine, una delle scelte che negli anni è divenuta sempre più canonica è quella della tinta avorio in salotto. Crea, infatti, quell’atmosfera di agiatezza di cui abbiamo parlato fin dall’inizio e costituendo un luogo accogliente per chi vi entra.

Per quanto riguarda gli abbinamenti tipici dell’avorio, questi sono perfetti con colori particolarmente decisi, come il blu, il rosso, il marrone e il verde.