Color tiffany: idee e consigli per usarlo nell’arredamento della propria casa

L’iconico color azzurro Tiffany è un’ottima opzione per dare alla vostra casa un twist, ravvivare l’ambiente e dargli un tocco personale. È possibile decorarvi le pareti, inserirlo con soprammobili, oppure optare direttamente per mobili e divani di questo colore.

Si tratta di una specifica varietà di blu legata al brand di lusso statunitense Tiffany & Co, produttore soprattutto di gioielli e che ha reso celebre e famoso in tutto il mondo questa sfumatura in particolare. Viene utilizzato per le confezioni di anelli, bracciali e collane e oggi questa tonalità è un marchio registrato e protetto da copyright.

Il color Tiffany sulle pareti: ispirazioni ed idee

color tiffany

Si tratta di una tinta elegante e allo stesso tempo accattivante: le sue potenzialità sono innumerevoli, ma allo stesso tempo la complessità risiede nel trovare il giusto accostamento con gli altri colori ed il giusto arredamento. Non è certo un colore blando e che passa inosservato: diventerà il protagonista dell’intera stanza.

Se si decide di usarlo come colore con cui tinteggiare le pareti, allora vi sono diversi ambienti in cui poterlo usare.

Nel soggiorno è possibile abbinarlo all’oro, al nero e all’argento, risaltandone così eleganza ed importanza. È il caso poi di giocare sulle diversa sfumature anche con il divano o i diversi soprammobili. Se invece in casa avete un soggiorno molto ampio e dalla forma particolare, magari un open space, allora potrebbe risultare efficace scegliere un’unica parete e abbinarlo a colori chiari come il bianco o il color panna.

Grazioso risulta anche rivestire le pareti del bagno con piastrelle molto piccole. In questo modo avrete un bagno dall’aspetto vintage, ma semplice.

La versatilità di questo colore può essere sfruttata anche in cucina, con il quali si possono realizzare pensili e mobili, tenendo in questo caso tonalità neutre alle pareti.

In qualsiasi ambiente lo si metta, donerà tranquillità e potrete rilassarvi in un’abitazione originale, ma elegante. A questo proposito, la tinta color Tiffany è particolarmente adatta anche in camera da letto, dove accostandola con il bianco, si creerà una zona semplice e luminosa.

Come abbinare al meglio il color Tiffany?

scatola tiffany del famoso colore

Si tratta di una sfumatura molto particolare di blu, non è un turchese, ma neanche un verde o un’acquamarina. L’iconico colore delle confezioni del marchio di gioielli più famoso al mondo, può essere scelto non solo per tinteggiare le pareti, ma anche come tinta per i mobili e dei vari suppellettili ed elettrodomestici.

È una colorazione che si è particolarmente diffusa soprattutto negli ultimi anni, dapprima nella moda con gli abiti da cerimonia, per poi conquistare il pubblico e approdare nel campo dell’arredamento d’interni. Pareti, infissi, porte, finestre e bagni, le combinazioni possibili sono innumerevoli, dipendentemente dal carattere che si vuole dare all’ambiente.

Particolarmente apprezzato da chi ama i contrasti, è comunque molto versatile e si può abbinare a colori più chiari per un effetto più delicato. La corretta scelta cromatica vi permetterà dunque di risaltare l’ambiente. Se accostato al grigio, al rosa, al bianco o addirittura anche al viola, il risultato sarà raffinato, semplice ma comunque molto elegante: a tonalità più scure come il blu, il petrolio o anche il nero la zona avrà decisamente un carattere più forte. Accostato a colori metallici come l’oro, il bronzo o l’argento, ritroverete nell’ambiente un che di barocco, ma assolutamente originale.

Un uso più sottile e decisamente delicato si ottiene limitandosi ad aggiungere utensili ed elettrodomestici a vista di questa tonalità: il frigo, la planetaria o ancora la macchina del caffè, donerete così all’ambiente un tocco di colore, spezzando la monotonia dell’ambiente.

Consigliamo comunque di osare e di non porsi limiti: otterrete uno spazio assolutamente unico e speciale, in cui rilassarvi, invitare amici e divertirsi.