Come abbinare i colori in casa – le regole da conoscere

Probabilmente avrai notato che l’intimità e la bellezza di una casa dipendono in larga misura dalla combinazione di colori.

Potresti aver notato che quando si decora un interno, seguire semplicemente il proprio intuito non porta sempre al risultato desiderato. E questo è normale, in quanto la maggior parte di noi non è designer e non conosce i “colori terziari”, la ruota dei colori di Itten e altre nozioni professionali.

Per questo motivo oggi vedremo insieme le basi della “teoria del colore” che ti permetteranno di abbinare in modo corretto i colori in casa, scegliendo i colori giusti per i mobili, le tende, le pareti e persino ogni singolo soprammobile.

La ruota dei colori

1. Quanti colori possono essere utilizzati negli interni?

Un’opzione vincente è quella di combinare solo 3 colori: principale, aggiuntivo e d’accento. Se la tua paura è che l’interno possa risultare noioso, puoi complicarlo usando diverse sfumature dei colori prescelti.

2. In quali proporzioni distribuire i colori all’interno?

Puoi applicare la nuova regola di Pareto – 60:30:10. Secondo questa regola, più della metà dello spazio dovrebbe essere occupato dal colore principale (questi possono essere pareti, pavimento, soffitto, tappeti, tende, mobili di grandi dimensioni), il 30% dell’area dovrebbe essere assegnato a un colore aggiuntivo e il 10% da un colore d’accento.

  • Ricorda: il colore principale svolge il ruolo di sfondo, per questo motivo dovrebbe essere calmo, alcuni colori puri e luminosi usati in grandi quantità stancano la vista. Ma, ci sono sempre dei compromessi: se ti piace davvero un colore luminoso, lo devi usare, ma in una tonalità sbiancata o con una base grigia. Il blu può essere sostituito con ciano o con una mescolanza di grigio.
  • Il colore complementare, come suggerisce il nome, dovrebbe completare e supportare il colore principale. Come sceglierlo? Il modo più semplice è puntare su una tonalità che si trova accanto nella ruota dei colori. Ad esempio, se hai scelto il verde come colore principale, puoi abbinarlo al blu o al giallo.
  • Il colore d’accento occupa solo il 10% dell’area, dovrebbe essere luminoso o contrastante, ovvero l’opposto del colore complementare nel cerchio di Itten.

Nota bene:

  • I colori acromatici (bianco, grigio e nero) possono essere ignorati, poiché sono assolutamente neutri e “legano” solo tutti gli altri colori.
  • La soluzione universale più semplice si presenta così: le pareti sono il colore dominante, i mobili (compresi i rivestimenti) sono aggiuntivi, gli oggetti interni sono accentati.

3. Come si usa la ruota dei colori?

La ruota dei colori è un assistente di tutti i designer. Ti permette di immaginare visivamente quali colori sono armoniosamente combinati tra loro.

La ruota di base ha 12 colori, ma teoricamente può essere espansa e può includere un numero infinito di sfumature.

4. Devo usare solo tonalità calde o solo fredde?

L’interno può combinare colori freddi e caldi. Ecco alcune combinazioni di successo: un colore caldo ricco + due tonalità fredde/fresche oppure un colore freddo puro + toni caldi solari.

Casa con pareti bianche e arredi sul grigio

5. Su cosa concentrarsi quando si sceglie una combinazione di colori per gli interni?

È diffusa la convinzione che la combinazione di colori debba essere scelta in base alle caratteristiche del territorio circostante. Ad esempio, se vivi nel sud o, ad esempio, ai tropici, l’interno dovrebbe essere decorato con colori vivaci o colori freddi. O se stiamo parlando di un appartamento di città, ad esempio, nella Russia centrale, si dovrebbe dare la preferenza a tonalità tenui e calme.

Molti designer credono che non ci siano regole nella scelta della tavolozza degli interni e puoi scegliere tutti i colori che ti piacciono.

Tuttavia, puoi sempre trovare una soluzione di compromesso, ad esempio: invece di colori puri e brillanti, usa sfumature sbiancate o con un sottotono grigio, oppure usa colori vivaci solo negli accenti.

Alcuni metodi per trovare le giuste combinazioni

  • Una semplice linea guida nella scelta di una combinazione di colori per gli interni sono i colori del tuo guardaroba. Di norma, scegliamo inconsciamente colori di abiti che sono piacevoli per noi e che si adattano al nostro temperamento, il che significa che staranno bene nell’atmosfera di casa.
  • Il secondo modo per definire la tavolozza ti semplificherà enormemente la questione: prendi una rivista o trova una foto su Internet e seleziona dieci interni che ti piacciono. In questo modo avrai le idee chiare e dovrai solo ripetere la soluzione già preparata.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO