Come arredare un bagno stretto e lungo: consigli per ottimizzare gli spazi

Il bagno è tra gli ambienti casalinghi più difficili da arredare, perché deve unire estetica e funzionalità e ci sono tantissime soluzioni per riuscire a coniugare questi due aspetti, rendendo talvolta complicata la progettazione. Inoltre, non tutti i bagni sono progettati con le stesse dimensioni e in molti casi ci si imbatte in ambienti particolarmente difficili da organizzare.

Tra i bagni più complessi da arredare figurano sicuramente quello di piccole dimensioni e quello stretto e lungo, dove lo spazio è veramente poco in una delle due dimensioni e bisogna saper adattare l’arredamento con cognizione di causa. Nelle prossime righe cercheremo di capire come arredare un bagno stretto e lungo, dando dei consigli e delle idee per ottimizzare gli spazi.

bagno stretto e lungo ben arredato

I sanitari

Come insegnano le regole dell’architettura degli interni, la regola alla base dell’installazione dei sanitari in un bagno stretto e lungo stabilisce che questi debbano essere posizionati su uno dei lati lunghi dell’ambiente. Molti compiono l’errore di collocare i sanitari sul lato più stretto per sfruttare le pareti lunghe per i mobili: questo è un errore da matita rossa. È fondamentale creare un corridoio passante dove potersi muovere e uno adibito ai sanitari, entrambi disposti sulla parete più lunga.

Doccia e vasca

Benché i sanitari seguono una regola ben precisa nei bagni di questo tipo, per la vasca o la doccia il discorso è invece diverso, perché dipende da dove è posizionata la finestra della stanza.

Nel caso la finestra non fosse posizionata sulla parete corta frontale, la soluzione migliore è quella di montare un box doccia o la vasca proprio sul lato corto cieco. Tale dinamica creerà una sorta di nicchia, che permette di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. Nel caso la finestra sia posizionata proprio nel lato corto in cui vorremmo posizionare la doccia, sarà comunque possibile optare per questa soluzione, anche se questo rende complicato aprire la finestra e si può pensare a una soluzione differente, compatibilmente con gli spazi a disposizione.

Arredo bagno

A questo punto si pone il problema di arredare il bagno con mobili che possano permettere un’ottima gestione dello spazio. In questo caso una buona soluzione può essere l’utilizzo di mobili su misura, costruiti da artigiani che dopo aver preso le misure ben precise adattino le esigenze del proprietario a quelle dell’arredamento. Negli ultimi anni l’impiego di mobili creati ad arte è in grande ascesa, in questo modo è possibile eliminare gli spazi vuoti e concentrarsi sui mobili di cui non si può fare a meno, anche se le dimensioni non saranno standard. Il limite di questa soluzione è che trovare un artigiano che riesca a coniugare il vostro gusto con la qualità del suo lavoro non è proprio semplice, soprattutto se non si hanno budget alti.

Le alternative dipendono da come state decidendo di progettare o ristrutturare il vostro bagno: affidandovi a un designer di interni o da soli. Nel primo caso sarà il professionista ad occuparsi di fare tutto il progetto di ristrutturazione del bagno e anche di scegliere i mobili più giusti, per ottimizzare gli spazi e accontentare i vostri gusti. Se invece state facendo voi il progetto e la scelta del mobilio, il consiglio per un bagno di questo genere è prima di tutto quello di prendere bene le misure, poi di valutare il vostro budget e la tipologia di mobili che vorreste scegliere. A questo punto dovrete armarvi di pazienza e recarvi nei negozi della vostra zona o visitare degli store online di arredo bagno come archshop.it, per fare una ricerca accurata di mobili che abbiamo esattamente le dimensioni che vi occorrano e che incontrino il vostro gusto estetico.

Considerate che oggigiorno si prestano particolarmente bene per i bagni stretti e lunghi gli arredamenti moderni. Oltre ai sanitari e ai mobili bagno sospesi, cioè installati direttamente nel muro, che tendono ad alleggerire l’arredamento, vi è una progettazione degli arredamenti volta a creare un effetto matrioska. Si possono, infatti, utilizzare arredamenti che incorporano altri arredamenti, ideali per ridurre i vuoti.

Sfruttate l’altezza

Quando si arreda un bagno stretto e lungo la soluzione più intelligente è sicuramente quella di sfruttare l’altezza. Molti sono abituati all’arredamento canonico che sfrutta un’altezza standard di 2.5 metri. Sebbene possano in alcuni casi essere sufficienti, se il bagno stretto e lungo è anche di piccole dimensioni è opportuno sfruttare l’altezza fino al soffitto, per poter ottimizzare gli spazi.

In questo caso potrebbero essere utilizzati dei mobili su misura, o perché no, dei semplici piccoli cassetti supplementari da aggiungere al tradizionale arredamento. Si consiglia di tenere sempre in considerazione l’estetica e l’abbinamento dei colori, preferibilmente coerenti con il contesto creato.

Gli specchi: danno più ampiezza

bagno lungo e stretto moderno

Spesso si sottovaluta l’importanza degli specchi. Questi consentono non solo di dare profondità agli ambienti e anche una certa dilatazione. Un bagno stretto e lungo si caratterizza per essere spesso opprimente, affinché tale problematica venga limitata è possibile installare un buon numero di specchi, così da garantire a colui che utilizza il bagno di avere una sensazione di estensione maggiore. Tale tipologia di arredamento è consigliabile con cornici molto sottili, gli specchi con cornici marcate danno un effetto museo da evitare. Inoltre, dovrete tenere conto dell’illuminazione dello specchio, fondamentale perché questo oggetto sia funzionale al suo scopo.

La pavimentazione

Altra componente essenziale nella composizione dell’arredamento del bagno stretto e lungo è la pavimentazione. Molti sottovalutano l’acquisto di un pavimento equilibrato con il bagno, affidandosi al puro gusto personale e non ragionando sul contesto in cui andrà messo in opera. Affinché si possa avere un effetto di qualità un consiglio potrebbe essere quello di scegliere mattonelle, gres o parquet che abbiano dei singoli elementi dalla forma allungata. In questo caso, la disposizione dovrebbe seguire l’andamento del bagno, indirizzando la parte allungata in parallelo con le pareti di maggior dimensione.

Termosifone a bandiera

Il tradizionale termosifone dietro la porta o sotto la finestra per quanto possa essere un’idea sempre di grande utilità, non è sicuramente il massimo per arredare un bagno moderno. Nei bagni stretti e lunghi in cui il design e l’estetica contano tanto è molto importante affidarsi a termosifoni che diano un senso di profondità e comodità all’ambiente.

Tra i migliori, per estetica e funzionalità, figura sicuramente il termosifone a bandiera. Questo genere di termoarredo è utilissimo per riscaldare una stanza che si estende in lunghezza e si può anche sfruttare per nascondere i sanitari del bagno, cosa molto comoda in un bagno lungo.

Illuminazione

Gli esperti di architettura degli interni sanno benissimo quanto sia importante l’illuminazione in un bagno, questo vale anche e soprattutto in un bagno stretto e lungo. Benché la presenza di una finestra o portafinestra possa essere sufficiente a illuminare in modo naturale il bagno durante il giorno, quando cala il sole è opportuno affidarsi a un’illuminazione artificiale di livello.

Per un bagno di questa tipologia la soluzione migliore è sicuramente quella di piccoli faretti led che si estendono per tutta la lunghezza del soffitto. Tale composizione consente di illuminare in modo ottimale sia i sanitari e arredamento.

Conclusioni

Arredare un bagno stretto e lungo non è così complesso come si immagina, tenuto conto della disposizione dei sanitari sulla parete principale più lunga, il resto dell’arredamento verrà da sé. La soluzione migliore è quella di spendere un po’ più tempo nella progettazione, affinché uno bagno dalla forma particolare come questa possa essere sfruttato al meglio e si possa essere pienamente soddisfatti del risultato.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO