Come arredare un piccolo giardino davanti casa: consigli utili

Che siate parsimoniosi e dediti all’autoproduzione, dei pollici verdi o semplicemente amanti della natura, necessiterete di una vostra zona rurale, se pur piccola. Ma se all’intenzione si contrappone una buona dose di inesperienza o di poco tempo a disposizione, eccovi qualche consiglio.

Organizzazione

Innanzitutto definite gli obiettivi da soddisfare: a cosa servirà quest’area verde? Sarà il vostro piccolo orto o il vostro angolo relax da condividere? Fate mente locale e immaginate già il risultato finale.

Valutate gli effettivi spazi disponibili, tenendo conto di eventuali bordure, finestre, porte o cancelli. Optate per piante, mobili e accessori proporzionali all’ambiente e che siano in stretta connessione tra loro.

Abbiamo già visto i consigli per la pianificazione di un giardino, ma quando il giardino è di piccole dimensioni è necessario considerare elementi diversi.

Tipi di giardino

Giardino fronte casa

Bastano un paio di dettagli per cambiare totalmente la tipologia di un giardino. Tenendo conto delle proprie preferenze, non ci si deve scervellare per cercare qualcosa di particolarmente costoso o differente. Prima di tutto considerate che se avete un giardino di piccole dimensioni, non potrete inserire tutto quello che desiderate.

Se il giardino introduce i vostri ospiti in casa, potrete adibirlo ‘a passaggio’: un piccolo sentiero circondato dal verde. Così da sembrare più spazioso, accogliente ma pur sempre naturale. Il passaggio potete anche crearlo pavimentando una piccola porzione di giardino anche spendendo poco con materiali di recupero come i pallet.

Se le dimensioni lo permettono potreste creare un’area verde e un’area relax, però potreste dover scegliere tra queste due soluzioni, se non avete spazio per entrambe. Il consiglio è quello di rinunciare assolutamente al verde, e restringere l’area relax senza rinunciare alle vostre piante preferite.

Piante & Design

Per un ambiente piccolo ma che punta ad essere accogliente, è consigliabile optare per delle piante che non occupino troppo spazio e che diano luce e colore. Il vostro angolo verde potrà essere circondato da piante rampicanti, mini piante o arbusti che formano delle siepi. Potreste creare delle aiuole, se vi piacciono anche quelle di piante aromatiche, perfette per tenere lontane le zanzare e per avere delle erbe sempre pronte per i vostri piatti.

Nei giardini un po’ più grandi (almeno di medie dimensioni) si può piantare un albero di piccole dimensioni ma da copiose foglie e fioriture, ad esempio: il Ceanothus, dall’aspetto elegante e resistente alle piogge; il Cercis Occidentalis, dalle tinte rosa, foglie lucide e aria primaverile; il Prunus, differente per tipologie, spesso ospita frutti (albicocche, ciliegie o mandorle) ma se ne può scegliere un tipo esclusivamente ‘ornamentale’. Se avete dei dubbi, rivolgetevi a un buon giardiniere, così da essere sicuri di aver scelto le piante più adatte per il vostro giardino.

Per gli arredi, invece, non devono mancare: un tavolino, un paio di sedie o divanetti e un mobiletto che ospiti dettagli coordinati allo stile prescelto, che a sua volta, richiami l’ambiente della struttura principale. Per la scelta del materiale è opportuno acquistare qualcosa che resista alle varianti atmosferiche e che esteticamente si sposi bene con l’ambiente circostante.

Creatività

La creatività nella scelta di prospettiva e design può iniziare da qualche elemento già presente nello spazio disponibile, come cancelletti e muretti per recintare il giardino, pozzi, cupole o scale. Laddove non abbiate alcun input a disposizione potrete scegliere uno stile in base ai vostri gusti personali.

In genere, se gli spazi a disposizione sono ridotti, si punta su un design moderno o minimal, dalle note legnose o in PVC. La creazione di un giardino, specialmente di piccole dimensioni, è semplice e veloce. Infatti, lo si può organizzare, costruire e abbellire in modalità ‘Fai da te’. Un paio di accorgimenti e il vostro angolo relax potrà essere pronto nel giro di una settimana. Potete anche optare per un bellissimo giardino roccioso, o se volete qualcosa di veramente di moda, seguite le regole dei giardini moderni.

Giardino

Costi

Partite dal presupposto che avere un giardino, richiede pazienza e cura. Prima vi metterete in connessione col vostro angolo ‘green’, prima ve lo vivrete. I costi di lavorazione variano in base ai materiali e alle dimensioni da arredare, ma se dell’80% del lavoro ve ne occuperete in prima persona, ci sarà una notevole riduzione dell’importo totale, soprattutto se pensate a quanto costa un giardiniere.

Cura del giardino

ll giardino necessita di cure quotidiane e se pur non tutte le piante richiedano acqua ogni giorno, gran parte di esse sì. Almeno una volta al dì, preferibilmente di primo mattino. La quantità e la pressione varia a seconda del fabbisogno della pianta. Se non siete costanti optate per un erogatore automatico.

Laddove sia necessario, acquistate prodotti adeguati, controllate lo stato delle piante e del terreno con delle manutenzioni periodiche, ovvero: tagliate, arate, sradicate. E sarà fondamentale disporre di un piano per i cambi di stagione e le fasi lunari (se ci credete) per seminare e/o raccogliere. Vi basterà seguire questi consigli per diventare dei buoni pollici verdi.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO