Come arredare una camera da letto: mobili, soprammobili e decorazioni

La camera da letto rappresenta l’ambiente più intimo e personale della nostra casa. Per questo motivo è consigliabile arredarla seguendo il proprio gusto personale. Ma, affinché non venga a mancare la praticità, è necessario tenere conto anche degli spazi a disposizione e delle proprie necessità.

Abbiamo già visto che quando una stanza da letto è di piccole dimensioni ci sono delle regole molto precise da seguire, per far sembrare la stanza più grande e per riuscire a posizionare tutto ciò di cui si ha bisogno. Ma in generale ci sono anche altre consigli che si possono seguire, per essere sicuri di arredare la camera da letto affinché sia bella da guardare e comoda da usare.

Vediamo quindi gli elementi che non possono mancare in una camera da letto, con alcuni consigli per capire tra quali tipologie di mobili e arredi possiamo scegliere.

camera da letto matrimoniale

Il letto

Arredare una stanza da letto significa cercare di trovare un’armonia tra i vari componenti dell’arredamento. Partiamo quindi dal re della camera da letto, quello che sicuramente non può mancare: il letto.

Prima di tutto sarà quindi opportuno scegliere quale letto prendere e dove posizionarlo. Solo dopo e in funzione di questo elemento centrale sarà possibile scegliere gli altri mobili e tutti i complementi d’arredo che faranno parte della stanza.

Per quanto riguarda la scelta del letto bisogna sapere che esistono diversi modelli, come forma, materiali e dimensioni. Una prima classificazione per i letti è in base alle misure, perciò si distinguono in singolo, o a una piazza, matrimoniale, che potrà essere a due piazze (dimensioni 180×190 cm), alla francese o king size, e quello da una piazza e mezza. Il letto alla francese è una via di mezzo tra il classico matrimoniale a due piazze e quello a una piazza e mezzo.

elegante camera matrimoniale

Per quanto riguarda invece forma e materiali, una delle tipologie di letto più diffusa è il letto imbottito. Questo tipo di letto offre il comfort ideale ed è molto funzionale: l’imbottitura della testiera consente infatti di assumere una posizione comoda per leggere o guardare la TV. Ovviamente una bella trapunta e dei soffici cuscini ornamentali contribuiranno a renderlo l’elemento dominante della stanza.

Altra tipologia di letto è quello con contenitore, che offre una soluzione ottimale in termini di recupero spazio. Abbiamo già visto che è sicuramente una delle soluzioni più apprezzate per le camere di piccole dimensioni, ma in realtà si tratta di una tipologia di letto utilizzata anche nelle camere di grandi dimensioni, perché permette di avere maggiore ordine, dedicando uno spazio apposito a lenzuola, coperte e altri accessori strettamente collegati al letto, che evitano così di occupare spazio negli armadi.

Troviamo poi i letti classici, che si distinguono tra di loro per decorazioni e materiali. Troveremo quindi per esempio il classico letto in legno, che non stufa mai e permette di arredare la camera sia in stile moderno che in stile più classico. Tra i legni utilizzati troviamo abete, pino, faggio, con conseguenti colorazioni più o meno scure, a seconda del proprio gusto. Abbiamo poi il letto in ferro battuto, che è la scelta ideale per delle camere arredate in stile romantico. Si tratta di un tipo di letto piuttosto costoso, in quanto viene solitamente realizzato da artigiani esperti nella lavorazione del materiale.

Presentiamo poi le scelte più particolari in termini di arredamento della camera da letto. Coloro che amano la privacy e la riservatezza possono optare per un letto a baldacchino, dallo stile retrò ed elegante. Oppure il letto matrimoniale rotondo, ideale però solo in stanze grandi, in cui possiate posizionare il letto al centro della stanza. Tra le proposte più attuali e di moda, troviamo infine il letto posizionato raso terra, ideale per coloro che vogliono arredare la stanza in stile orientale.

letto elegante

Possiamo quindi dire che le opzioni per il letto della vostra camera sono davvero tantissime. Per farvi un’idea più dettagliata di tutte le tipologie, dei materiali e degli stili potete dare uno sguardo alle foto della selezione di letti matrimoniali di casaarredostudio.it, che vi aiuteranno ad immaginare meglio il possibile arredo della vostra camera e a capire cosa fa per voi.

Una volta scelto il letto si può pensare al resto dell’arredamento della stanza. Generalmente siamo propensi ad acquistare camere da letto coordinate, dove letto, armadio, comodini e cassettiera sono abbinati. Le nuove tendenze, però, consentono anche soluzioni più audaci, con un letto totalmente diverso dagli altri elementi per colore, stile o materiale.

Comò, comodini e armadio

Spesso viene consigliato l’abbinamento completo con comò e comodini del medesimo stile, talvolta anche abbinati ad armadio e letto. Non è un’opzione errata, ma sicuramente é poco stimolante e manca di fantasia.

I comodini vanno scelti secondo le proprie necessità: è meglio con o senza cassetti? Se si tende ad appoggiare molti oggetti sul comodino la versione con cassetti é molto utile per creare ordine. Se invece il comodino serve solo per posizionarvi una lampada o una rivista va benissimo il modello aperto. Le dimensioni dei comodini devono essere proporzionali a quelle del letto. C’è anche la possibilità di fare a meno dei comodini, posizionando delle piccole mensole su cui poggiare lampada e pochi oggetti.

camera da letto classica

Per quanto riguarda il comò la scelta è determinata da diversi fattori quali il contenuto e quindi il numero dei cassetti e lo spazio disponibile per consentire di muoversi agevolmente nella stanza. Generalmente predominano i comò di altezza media, con 6 o 7 cassetti per riporvi la biancheria e un’altezza che permetta di utilizzarli per posizionarvi sopra alcuni oggetti di uso comune, come portagioie per esempio.

Il comò è spesso il primo ad essere sacrificato in una stanza di piccole dimensioni, ma se potete tenerlo sappiate che sarà anche una perfetta base di appoggio per piccoli oggetti, che altrimenti non saprete mai dove poggiare.

L’armadio

Infine l’armadio: dovrà essere il più spazioso possibile, compatibilmente con lo spazio a disposizione. Nel caso di stanze di piccole dimensioni si possono realizzare armadi a muro, a scomparsa oppure a ponte.

Diversamente, si può ricorrere alla soluzione di armadi su misura, magari con ante scorrevoli che non invadono lo spazio a disposizione o ad un economico armadio in cartongesso. Se invece c’è ampia disponibilità di spazio, allora la soluzione ottimale consiste in una comodissima cabina armadio.

Soprammobili e decorazioni

Questa è indubbiamente la fase più piacevole dell’arredare una stanza: orologi, quadri, soprammobili, che lasciano via libera alla fantasia. Uno specchio può essere il complemento d’arredo adatto per conferire alla camera da letto un tocco di stile in più. Comodissimo lo specchio posizionato sopra il comò o molto bello sopra la testiera del letto. Se non avete spazio per lo specchio e se preferite posizionare altre decorazioni nella parete dietro il letto o dei quadri sopra il comò, prendete un armadio con ante a specchio! Questa soluzione è ideale anche se non avete spazio per uno specchio a tutta figura, per specchiarvi mentre scegliete i vostri outfit!

La scelta di tendaggi adatti e di biancheria idonea alla stagione favorirà un riposo sereno. Non dimentichiamo che le tende in camera servono a garantire la privacy, oltre che ridurre l’intensità della luce naturale. Sia le tende che la biancheria dovrebbero essere realizzate con fibre naturali e di ottima qualità. Un altro elemento che può completare l’arredamento della camera da letto è il tappeto, meglio se di ottima lavorazione.

Da non trascurare la scelta dell’illuminazione, che preferirà luci tenui e calde per la zona notte. Si potrà optare per il classico lampadario o, se preferite evitare i lampadari, per luci LED e sistemi a binario. Sarà possibile, inoltre, abbinare lampade da terra a lampade da comodino senza tralasciare l’immancabile abat jour per coloro che preferiscono le soluzioni classiche. Una moda di questi ultimi tempi riguarda l’installazione di lettere luminose da parete! Anche nei soprammobili possiamo ritrovare motivi a forma di lettere, così come nella biancheria e nei cuscini.

Infine, attenzione ai colori! Abbiamo già visto quali siano le ultime tendenze in fatto di colori delle pareti. Tutto sta ad abbinare tende, biancheria da letto e tappeti per rendere il tutto armonioso, riposante ma carico di personalità, magari con il colore Pantone dell’anno!

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO