Come attaccare uno specchio Ikea Krabb alla parete

Chiunque debba arredare la propria casa partendo da zero oppure variando uno stile già esistente, sa che Ikea rappresenta una delle migliori soluzioni possibili.

Lo stile dei prodotti della catena svedese è particolare e riconoscibile, un misto tra una sempreverde tradizione ed un’innovazione che guarda al futuro e soprattutto alla praticità. Ogni articolo offerto viene corredato da un manuale di istruzioni semplice ed intuitivo.

Nonostante questo, tuttavia, non tutti i prodotti risultano semplici da montare al lato pratico. Tra questi, uno dei più venduti dall’azienda svedese è senza dubbio lo specchio Krabb. In quest’articolo vediamo brevemente come attaccare uno specchio Ikea Krabb alla parete.

Lo specchio Ikea Krabb

Lo specchio Krabb è uno dei prodotti più popolari di Ikea. Si tratta di uno specchio dai bordi ondulati componibile. Un’unità specchio è composta da quattro pezzi che potranno essere montati a quadrato o in linea, a seconda delle proprie preferenze. Lo specchio è corredato da un manuale di istruzioni reperibile a questo indirizzo.

Montaggio di uno specchio Ikea Krabb: fase preliminare

Prima di procedere, è bene munirsi di tutti gli utensili necessari allo scopo. Per attaccare uno specchio Ikea dotatevi di una matita, un trapano, e tutto l’occorrente che troverete nella confezione.

In particolare, troverete nel kit di montaggio 10 elementi in plastica sagomata, da montare in ogni angolo dello specchio. Tutta la difficoltà del montaggio si basa proprio sul fissaggio di questi al muro, che dovrà avvenire con la massima precisione.

Ikea Krabb - supporti di gomma

Ogni elemento in plastica è forato al centro per ospitare la vite che lo fisserà alla parete.

Gli step

Step 1 – Segnare a matita gli angoli inferiori

Utilizzate la matita per segnare a muro gli angoli inferiori. Assicuratevi di essere precisi, magari facendovi aiutare da una seconda persona.

Step 2 – Assicurarsi della lunghezza

Verificate che i due punti da voi segnati siano paralleli al pavimento, e che la loro distanza sia di 404mm esatti.

Step 3 – Praticare i fori inferiori

Questo punto è il più difficile e ricco di insidie. Dovrete essere davvero precisi nell’applicazione dei tasselli. A meno che non abbiate una parete di legno, dovreti infatti usare il trapano ed essere molto precisi nel foro.

Purtroppo basterà una piccola sfarinatura nell’intonaco durante la trapanatura per perdere notevolmente di precisione. Tenendo conto che un errore anche solo di un millimetro potrebbe rendere lo specchio impossibile da appendere, cercate di procedere con molta cautela.

Se, in seguito all’esecuzione dei fori, notate che i supporti non potranno essere inseriti con la precisione dovuta, l’unica soluzione può essere quella di allargare ulteriormente il foro, utilizzando una punta di trapano più grande, facendo così in modo che il centro corrisponda a quello stabilito inizialmente. In questo caso assicuratevi di avere in casa dei tasselli di grandezza diversa, che abbiano una dimensione della testa compatibile con lo spazio lasciato a disposizione dal supporto in plastica. Anche praticando dei fori più larghi, infatti, i supporti saranno comunque abbastanza grandi da coprire qualsiasi imprecisione.

Step 4 – Prendere le misure per i supporti superiori

Posizionate lo specchio sui supporti inferiori, e prendete le misure per i fori superiori poggiando gli stessi supporti in plastica negli angoli superiori e segnando con la matita il punto esatto in cui forare.

Step 5 – Praticare i fori superiori

Ripetete quanto fatto nello step 3 anche per i fori superiori.

Step 6 – Posizionare lo specchio

Posizionate ora la porzione di specchio. Se tutto è andato a buon fine, il posizionamento dovrebbe essere un gioco da ragazzi. Le coperture dei supporti in gomma dovrebbero permettervi di fissare gli angoli. Ricordatevi che i supporti ruotano su loro stessi, al fine di garantire la stabilizzazione corretta dello specchio. Questo però rende l’operazione un po’ più rischiosa finché non tapperete tutti gli angoli. Utilizzate perciò, anche in questo caso, la massima cautela.

Ripetete i suddetti punti anche per il fissaggio delle altre porzioni, utilizzando i supporti già inseriti come guide per posizionare i lati delle altre porzioni.

specchio krabb Ikea

Metodi… alternativi

Se non intendete per alcuna ragione forare con il trapano la parete, o se la precisione millimetrica richiesta vi spaventa, potreste pensare ad un piano b. Soprattutto nell’evenienza di uno specchio molto grande, i fischer possono essere tranquillamente sostituiti con della colla a presa rapida, la quale non lascerà quei tanto fastidiosi quanto antiestetici buchi sul muro.

Anche in questo caso, l’accuratezza sarà d’obbligo, visto che per ultimare un lavoro a regola d’arte bisognerà stendere la colla uniformemente e lungo tutto il retro dello specchio. I riferimenti sui quali poggiare quest’ultimo saranno i segni a matita tracciati nel punto 1.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO