Come capire l’esposizione della casa con e senza bussola

L’esposizione di una casa è un fattore fondamentale da prendere in considerazione quando si sta valutando se procedere o meno all’acquisto di un bene immobile. D’altronde, nessuno vorrebbe mai vivere in una casa scura e buia, non è vero? Non è di certo un caso se una buona esposizione alla luce solare di una casa costituisce un fattore che incide in maniera largamente positiva sul valore di quest’ultima. Viceversa, una cattiva esposizione alla luce solare rappresenta purtroppo una grande pecca sul valore complessivo di un’immobile, qualunque esso sia.

Ma come calcolare e quindi poi valutare l’esposizione di una casa? Perché questo elemento è così importante? Quali sono le considerazioni che bisogna fare? Continua a leggere per trovare la risposta a questi quesiti, farti un’idea più approfondita in materia e apprendere tutto ciò di cui hai bisogno circa l’esposizione delle case.

Cosa si intende quando si parla di “esposizione” della casa? Perché è così importante?

Soggiorno esposto al sole

L’esposizione di una casa o di un appartamento è la quantità di sole, in termini di luce solare ricevuta, di cui la casa dispone.

É di fondamentale importanza che la casa sia provvista di un’adeguata esposizione al luce solare per svariati motivi. Anzitutto, la luce solare ha un forte nonché positivo impatto sull’umore e si trova alla base del benessere psicofisico di ogni essere umano secondo vari studi. Studiare, leggere o in generale svolgere qualsiasi altra attività ricreativa oppure no alla luce del sole è un’abitudine molto più salutare. Ricorrere sempre alla luce artificiale può infatti stancare i nostri occhi, provocandoci fastidiosi mal di testa e, sul lungo termine, far insorgere o aggravare patologie alla vista, quali ad esempio la miopia.

Infine, ma non in ordine di importanza, vivere in una casa con un’ottima esposizione alla luce del sole permette di risparmiare sulla bolletta del gas e della luce, evitando di tenere accese le luci durante il giorno e di non avere sempre i riscaldamenti al massimo quando ci sono già i raggi del sole a irradiare le varie stanze della propria casa. Delle bollette meno care rappresentano anche un impatto positivo sull’ambiente, messo già a dura prova da troppi sconvolgimenti.

Purtroppo infatti in Italia il riscaldamento delle abitazioni ha un alto valore inquinante, ciò vuol dire che predilegere una casa dotata di un’ottima luminosità permette quindi di arginare il problema o comunque di limitare i danni, rappresentando dunque una scelta non solo saggia e reddittizia ma anche eticamente responsabile.

Come in tutte le cose, però, non bisogna esagerare. La virtù sta nel mezzo, e quindi, anche per quanto riguarda l’esposizione alla luce solare, è bene non strafare. Infatti, una casa esageratamente esposta al sole, permetterebbe sì di fare economia sui riscaldamenti nel periodo invernale, ma rischierebbe poi di farci spendere un patrimonio in aria condizionata nel periodo estivo. Va da sé che una corretta esposizione della casa è valore fondamentale, da non trascurare mai quando si vuol comprare una casa, prenderne una in affitto o addirittura, farne edificare una. Non bisogna però farsi troppo prendere dal momento: sbagliare è facile, rimediare invece è spesso più difficile.

Come capire l’esposizione

Quello che ti serve è una semplice bussola. Potrai entrare in ogni stanza della casa e capire come è esposta e se la luce solare arriva diretta sulla finestra oppure no. Se abbiamo una parete in comune con i vicini, chiaramente la casa non sarà esposta da quel lato. Qual è quel lato in punti cardinali? Ce lo dice la bussola.

Ad ogni modo, al di là di tutte queste considerazioni, per capire e quindi valutare al meglio l’esposizione della casa dei tuoi sogni, non è più necessario aggirarsi davvero per tutte le stanze con una bussola in mano. Oggigiorno i siti web di ricerca immobiliare, o anche altri siti (come sunearthtools.com, specificano i dettagli circa l’esposizione di ogni casa e a te non resta altro che inserire l’indirizzo della casa a cui sei interessato per scoprire tutto ciò che hai bisogno di sapere.

Quale esposizione scegliere?

Casa esposta al sole

Ogni caso è diverso, però è possibile tracciare delle linee guida universali di pensiero da adottare all’occorrenza quando si sta valutando se acquistare o meno un immobile.

In generale, possiamo affermare che una casa con esposizione sud ha la capacità di mantenersi luminosa sia in estate che in inverno. Contrariamente, una casa esposta a nord non è mai altrettanto luminosa, con conseguenti dispersioni di calore che non giovano alle bollette né all’umore. E una casa esposta ad ovest? Beh, non sempre è l’ideale, specie nella stagione estiva. Le case con esposizione ad ovest hanno infatti il vizio di surriscaldarsi, ma è pur vero che questo problema potrebbe essere arginato tramite particolari tipi di infissi isolanti. A ovest il sole batte nel pomeriggio fino al momento del tramonto. Una casa con la zona living orientata ad ovest è l’ideale: gli ambienti di relax (soggiorno, sala) necessitano di più calore e luce rispetto alle altre stanze della casa.