Come capire se ci sono blatte in casa e come liberarsene

Le blatte tendono a diventare uno sgradevole incontro sempre più probabile con l’arrivo delle stagioni calde, oppure in occasione della pulizia e manutenzione delle fognature in città, che tende a farle uscire più facilmente allo scoperto. Questi insetti amano infatti il buio, e tendono dunque a muoversi esclusivamente di notte, al riparo dalla luce ed in luoghi umidi e oscuri come le fognature, la parte retrostante di mobili, mensole e ripiani coperti. Depositano le loro uova persino dietro le cornici di porte e finestre o sotto la carta da parati. Col favore dell’oscurità vanno poi a zonzo la notte alla ricerca di cibo, prediligendo molte delle cose di cui cucine e dispense sono naturalmente piene: i liquidi zuccherini, ma tollerano bene anche altri resti di cibo, capelli e pelle umani o carta.

Ciò che le rende pericolose, più che semplicemente fastidiose o ripugnanti per gli entomofobi, sono però i rischi per la salute che portano con sé. Le blatte, frequentando luoghi sporchi e umidi fra cui appunto le fogne, trasportano involontariamente su zampe e corpo un potenziale alto numero di agenti patogeni, anche molto gravi. Questi agenti infetti vengono emessi dalle feci, dalla saliva o dal vomito, in quanto purtroppo questi animali tendono a rigurgitare parte del cibo che divorano.

Non sono dunque un problema da sottovalutare e ritenere innocuo, ed è bene prestare attenzione ad ogni segnale utile a scovarle. Questo anche in virtù del fatto che una femmina riesce a deporre in una volta sola circa 50 uova alla volta. Un pericolo concreto e temibile di infestazione.

come capire se ci sono blatte in casa

Come capire se sono presenti in casa

Per capire se le blatte gironzolano per casa nostra, i primi ambienti in cui guardare sono quelli ricchi di cibo e umidità. È bene iniziare dunque da dispense, cucina o anche la sala da pranzo e il salone. Ovunque possano eventualmente rimanere resti e briciole su tavoli e pavimenti. In seguito si può passare a vagliare nascondigli e ristagni di umidità, battiscopa, anfratti bui o buchi in mobili e pareti soprattutto nei bagni. 

Magari si potrà avere il sospetto della loro presenza a seguito di qualche rumore insolito dietro un mobile, o del comportamento frenetico di animali domestici come i gatti, che si divertono a dar loro la caccia in piena notte. 
Uno dei metodi per capire se sono presenti in casa è cercare banalmente di “sorprenderle” sul fatto. Si può provare infatti a lasciare la stanza al buio completo per qualche ora e poi entrarvi accendendo rapidamente la luce e controllando immediatamente le pareti. All’accensione della luce solitamente tendono a cercare immediatamente vie di fuga.

Uno dei metodi più efficaci per scovarle anche di giorno, è tuttavia imparare a riconoscere le loro feci. Gli escrementi di blatta sono molto simili alla polvere di caffè e cacao, al punto che è consigliato rimuovere o sigillare costantemente questi due ingredienti in cucina. Questo per assicurarsi di non seminarne per sbaglio sulle mensole e scambiarle dunque per tali scarti, migliorando le proprie chance di localizzazione. Generalmente questi granelli si trovano in mucchietti sparsi, ma anche residui di sporcizia insoliti, che potrebbero essere il loro rigurgito possono destare sospetto.

blatta morta

Come liberarsene

La pulizia è il miglior alleato contro le blatte, sia per rimuoverne tane e fonti di cibo, sia per sanificare gli ambienti in cui sono passate. In commercio esistono numerose trappole a base di colle e feromoni, che le portano a rimanervi intrappolate e morire, ma se si ha il sospetto di un’infestazione seria è bene chiamare subito un professionista che si occupi della disinfestazione.

Il problema, come abbiamo visto prima può infatti essere molto serio e portare le blatte a creare nidificazioni anche profonde e particolarmente insidiose o numerose. Un esperto in disinfestazione non solo può provvedere rapidamente a rimuoverle in maniera definitiva, ma anche scovare facilmente i punti più sensibili per una pulizia e attività preventiva che duri nel tempo.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO