Come disinfestare il giardino dalle zanzare

Avete un giardino abbastanza ampio ma nel quale trascorrete poco tempo a causa della presenza delle tanto odiate e temute zanzare? Vediamo come procedere per disinfestare il giardino in modo completo e abbastanza semplice, prevenendo quindi che questo problema vi possa impedire di godervi il piacere di una serata trascorsa all’aria aperta.

zanzara tigre

Scoprire il focolaio delle zanzare

Per prima cosa dovete procedere con la ricerca del focolaio delle zanzare, ovvero la zona da dover parte l’infestazione: quest’area è abbastanza semplice da individuare, visto che spesso è quella dove si palesa il maggior numero di insetti. Sul fronte dell’individuazione dovrete attendere il calare del sole, fase durante la quale le zanzare sono maggiormente visibili anche a occhio nudo. Grazie a questo semplice passaggio avrete l’opportunità di capire dove agire principalmente per evitare che le zanzare possano essere presenti nel vostro giardino e rendere tale zona meno piacevole del previsto da utilizzare. 

La scelta dei prodotti per una buona disinfestazione

Passiamo ora alla scelta dei prodotti per la disinfestazione, i quali devono essere scelti accuratamente affinché possiate evitare di acquistare degli articoli che potrebbero non sortire l’effetto sperato.

Come primo criterio prendete in considerazione il fattore impatto ambientale. Indipendentemente dalla tipologia di zanzare presenti nel vostro giardino, è bene optare per un prodotto che non abbia un impatto elevato sull’area del giardino che dovete disinfestare, visto che in essa possono essere presenti piante di ogni specie che, a contatto con determinate sostanze, potrebbero appassire.

zanzare nel giardino

Controllate anche per quale tipologie di zanzare quel prodotto che avete scelto si dimostra idoneo: non tutti questi insetti, infatti, possono essere facilmente sconfitti con un prodotto generale, quindi cercare di valutare la tipologia di zanzare affinché la vostra scelta possa essere reputata come la migliore.

Infine ricordatevi sempre che dovete acquistare un prodotto che non solo disinfesta, ma che elimina definitivamente anche le uova delle zanzare.
Sarebbe infatti inutile procedere con l’eliminazione delle zanzare se poi si schiudono le uova, che permetteranno a nuove zanzare di potersi riprodurre e insidiare nel vostro giardino.

Cosa vi serve per disinfestare il giardino dalle zanzare

Per svolgere un compito che può essere definito come ottimale sotto ogni ottica, vi servono diversi attrezzi, tra i quali spicca lo spruzzatore a pistola. Questo, in combinazione con un atomizzatore, vi consente di effettuare una disinfestazione perfetta e ottenere un risultato finale ottimale.

Ovviamente dovete anche acquistare degli strumenti protettivi, soprattutto per il volto. Optate quindi per l’acquisto di maschera per proteggere naso e bocca dalle inalazioni della sostanza, occhiali e guanti, in modo che ogni parte del vostro corpo non entri a contatto diretto con la suddetta sostanza per eliminare le zanzare.

Le operazioni da svolgere

Per quanto riguarda la fase di disinfestazione vera e propria, occorre prima di tutto riempire il serbatoio con la sostanza che eliminerà le zanzare. Successivamente dovete spruzzare la stessa utilizzando l’apposito attrezzo. Il focolaio non deve essere la sola zona nella quale dovete agire, in quanto anche quelle circostanti devono essere oggetto delle vostre attenzioni. Utilizzate una buona quantità di prodotto affinché l’efficacia possa essere la migliore in assoluto. 

Una volta che avete utilizzato l’insetticida nel focolaio, procedete con la medesima operazione in tutta la superficie del vostro giardino. Procedendo in questo modo avrete l’occasione di evitare che le zanzare si possano stabilire in altre aree della vostra proprietà e vanificare le vostre intenzioni di rimuovere tali insetti.

Ricordatevi sempre che dovete scegliere una giornata non ventilata, in maniera tale che il prodotto agisca su quelle zone senza che le gocce di insetticida possano essere spostate dal vento, e di svolgere questa operazione almeno una volta ogni due settimane, evitando che l’effetto possa svanire e le zanzare si presentino nuovamente.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO