Come disporre i quadri in un corridoio? Idee originali e regole da seguire

I corridoi sono spesso le parti meno decorate della casa. Questi spazi di passaggio meritano invece attenzione e cura. Un corridoio è il posto migliore dove appendere foto e quadri per ravvivare lo spazio. Si potrà optare per dei ritratti, dei paesaggi, delle riproduzioni di quadri famosi, dei quadri astratti, o anche per foto o altri ricordi.

Abbiamo già parlato di quadri, con consigli sulla disposizione in casa e in particolare nella camera da letto. Ora vediamo come disporre i quadri in un corridoio e quali immagini scegliere per valorizzare l’ambiente. Cominciare senza avere un progetto in mente, può portare a un aspetto confuso e scoordinato.

Cornici con bordo nero su parete bianca

Colori, forme e disposizione

Un assortimento di incisioni in bianco e nero conferisce al corridoio luminosità, accentuando l’altezza dello spazio. Se le pareti sono bianche, scegliere eleganti cornici nere lucide renderà l’ambiente armonioso.

Altrimenti, per dare alle pareti un aspetto più eclettico, sarà necessario preferire cornici di diversi colori, dimensioni e forme.

Se scegli di appendere dei quadri con foto familiari allegre, potresti optare per una sequenza regolare sul muro del corridoio. Per quanto riguarda il posizionamento, è opportuno mantenere spazi regolari tra le immagini, appendendo prima le cornici grandi e poi riempendo gli spazi vuoti con quelle più piccole.

Non devi pensare al quadro soltanto come qualcosa da appendere al muro, potresti anche porre i quadri su uno scaffale, realizzando delle disposizioni geometriche regolari che non passano mai di moda. Una soluzione molto dinamica è quella di alternare immagini montate sugli scaffali con altre appese al muro, con porte e finestre che rompono la linearità delle foto.

Se prediligi un look unificato puoi disporre i quadri lungo due linee rette. Per ottenere questo effetto, occorre appendere le cornici in maniera tale che la parte superiore sia posizionata tutta sulla stessa altezza. Nella parte inferiore lascia qualche centimetro di distanza e applica un’altra linea di cornici parallela a quella superiore.

L’uso della luce

Di solito i corridoi della casa non ricevono abbastanza luce naturale, al massimo può capitare che qualcuno presenti all’estremità una finestra. Una buona illuminazione artificiale è quindi indispensabile, soprattutto perché la luce solare diretta può riflettere sui quadri rivestiti in vetro.

Potresti mettere dei piccoli punti luce vicino ai quadri, sia che essi siano posizionati sui mobili, ponendo magari delle strisce led su di essi, sia che siano appesi al muro, montando dei faretti.

Come appendere o posizionare i quadri

Quadro con disegni blu appeso a fine corridoio

Oltre al classico chiodo, per appendere o posizionare i quadri in un corridoio si può optare anche per qualcosa di più moderno e originale. Vediamo alcune idee!

Bastoni per tende

Un modo moderno e originale per appendere i quadri al corridoio è installare un’asta per tende sulla parete. Con le mollette si sospendono le immagini come si farebbe con uno stendibiancheria. In questa maniera ottieni un sistema flessibile e versatile, poiché le figure si possono sostituire con facilità.

Nicchie

Se il corridoio è lungo e stretto, potresti voler recuperare più spazio possibile. In questo caso sono da escludere i quadri sui mobili, ma puoi pensare a delle soluzioni anche più pratiche dell’appenderli al muro con un chiodo.

Potresti realizzare delle nicchie in cartongesso, dove all’interno inserirai quadri o stampe per ricreare un effetto museo. Per dare luce all’opera esposta, è bene collocare un faretto all’interno della cavità.

In questo caso (corridoio stretto) per creare l’illusione di uno spazio ampio, oltre a mettere quadri sulle pareti, puoi ricorrere agli specchi, che oltretutto danno maggiore luminosità all’ambiente e sono utili per dare un rapido controllo al tuo outfit prima di uscire di casa.

Mensole porta cornici

Per inserire quadri in un corridoio non sei obbligato a forare le pareti tante volte quante sono le cornici da appendere. Negli appartamenti moderni, sono in voga le mensole porta cornici.

Si tratta di comuni ripiani, dove sulla superficie (ridotta rispetto a una classica mensola) è presente un incavo indispensabile per appoggiare le cornici dei quadri evitando di farle scivolare a terra. In questo modo potrai spostare i quadri tutte le volte che vorrai senza forare di nuovo il muro.

Binario a soffitto con cavi

Nelle gallerie d’arte, di solito si vedono dei binari fissati al soffitto da cui scendono dei cavi alle cui estremità viene appeso il quadro. Così puoi variare le immagini ogni volta che si presenta la necessità e disporle anche ad altezze mutevoli secondo i tuoi gusti e decidere di volta in volta anche come disporle.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO