Come eliminare le formiche dall’orto: i rimedi naturali

Prendersi cura del proprio orto è certamente una delle cose più gratificanti che ci si può concedere durante il tempo libero a disposizione. Dopo una giornata di lavoro o una settimana frenetica, non c’è niente di meglio che prendersi tempo per sé e per i propri hobby.

Ma cosa succede se i primi visitatori del vostro orto, non sono esattamente persone ma formiche? Le formiche sono insetti molto importanti per quanto riguarda l’ecosistema. Esse, infatti, rendono migliore la qualità del suolo e agiscono riguardo al riciclaggio dei composti organici. Ma allora come si può agire in modo corretto a difesa del vostro orto, senza causare alcun danno alle formiche?

formiche su piante

I problemi che possono causare le formiche al vostro orto

Questo è il caso in cui gli animali di piccola (o piccolissima) taglia, come in questo caso le formiche, non sono sinonimo di gentilezza e tenerezza. Nonostante le formiche abbiano un ruolo fondamentale per l’ecosistema, le complicanze che possono riservare al vostro orto non sono assolutamente da sottovalutare.

Uno dei primi problemi che possono portare è la scomparsa dei semi. Infatti, le formiche sono abili “ladre” di sementi, poiché al primo sentore di un seme parte la fila di formiche pronte per afferrarlo e portarlo nel loro formicaio.

Un’altra seccatura che possono riservare questi insetti sono i pidocchi delle piante, chiamati “afidi“. Ebbene, questi pidocchi vengono depositati sulla pianta dopo essere stati allevati, per un lungo inverno, dalle formiche nel loro formicaio, infestando completamente il vostro lavoro da pollice verde.
Dopo aver depositato gli afidi sulla vostra pianta, lo scopo delle formiche è semplice: raccogliere la melata, ovvero la sostanza zuccherina che viene diffusa dagli afidi.

afidi

Se per caso vi siete accorti della presenza di formiche intorno alle vostre piante, siate pronti a prendere dei provvedimenti onde evitare spiacevoli risultati.

Come risolvere il problema delle formiche e salvare il vostro orto.

Come abbiamo già visto quando abbiamo parlato di come debellare le cimici dalla casa e dal giardino, in commercio esistono svariati prodotti contro gli insetti, come spray o polveri. Ma come già accennato inizialmente, la soluzione migliore, sia per le formiche che per il vostro orto biologico, è quella di scegliere repellenti naturali.

Un buon metodo è quello di provare con piante che fungono da repellente, come la menta ad esempio: vi basterà mettere qualche foglia di questa pianta nei punti in cui avete notato le formiche e il gioco è fatto. Ma non solo, anche l’alloro, l’origano, la lavanda o la maggiorana si presentano come ottimi repellenti contro le formiche.

Ma se ancora non è abbastanza, un altro metodo per allontanare questi insetti sono i fondi di caffè: vi basterà usare chicchi di caffè, oppure i fondi, e posizionarli vicino al formicaio. Se ci aggiungete poi della cannella, del peperoncino e aceto bianco, scapperanno letteralmente a gambe, anzi, ad antenne levate.

Un altro metodo è l’aceto di mele: unite, dentro una bottiglietta spray vuota, un po’ di acqua e un po’ di aceto di mele (50% acqua e 50% aceto di mele) e spruzzatela sopra piante, ortaggi o frutta. Ma non solo, il composto sarà utile anche spruzzato sulla terra, dando forma, così, ad una specie di barriera invisibile che terrà lontane le formiche e proteggerà il vostro orto.

Se avete poi scoperto dove esattamente è situato il formicaio, il metodo migliore e più semplice per allontanare le formiche, è quello di prendere il formicaio e spostarlo lontano dalle vostre piante.

Un prodotto interessante, consentito anche nell’agricoltura biologica, è la polvere di piretro, estratto da una pianta che però – attenzione – potrebbe uccidere non solo le formiche, ma anche altri insetti altrettanto importanti per l’ecosistema.

La soluzione migliore è quindi quella di risolvere il problema con rimedi naturali e alla portata di chiunque. Le formiche, proprio per la loro importanza, come anche altri insetti che fanno parte del nostro ecosistema, non vanno uccise ma dissuase con metodi naturali.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO