Come fare un giardino roccioso

Nell’immaginario collettivo gli spazi verdi rappresentano pace, serenità e bellezza. E in effetti basta avere un po’ di terreno a disposizione per pensare subito a come mettere su un bel giardino. Se anche a te piacerebbe progettare una zona verde sappi che potrai scegliere tra mille idee, ma in questa guida ci soffermeremo sui giardini rocciosi.

Come progettare un giardino roccioso

A volte si fanno delle scelte dettate solo dal gusto personale, ma per decidere se un giardino roccioso è ciò che fa al caso tuo, devi prima fare alcune considerazioni. Questo tipo di giardino infatti è adatto a terreni poco lineari, magari con grandi discese, dove le piantagioni possono crescere senza necessità di molta acqua, ma in cui ci sia abbastanza ombra per mantenere fresco il terreno. Le piante grasse sono un esempio di alberi che si prestano bene a questa condizione, anche se non sono le uniche. Tieni presente che per un giardino roccioso lo spazio non rappresenta un problema, essendo perfetto anche per ambienti esterni piccoli.

Una volta definite le caratteristiche che ti permetteranno di mettere su un giardino roccioso, bisogna passare alla fase della progettazione, importantissima ma spesso sottovalutata. Infatti è bene prendersi del tempo per definire preventivamente dove vuoi che ci siano piante, zone d’ombra ed eventualmente zone relax in cui poter aggiungere complementi d’arredo come tavolini, sedie da esterno o muretti.

giardino roccioso

Le pietre per i giardini rocciosi

Adesso puoi passare alla messa in opera del tuo giardino! Prima di tutto procurati delle pietre. La scelta è davvero infinita: ciottoli, sassi e ghiaia di ogni dimensione in base ai tuoi gusti sono acquistabili nei negozi dedicati e rappresentano l’essenziale per uno spazio verde roccioso. Quelle ornamentali possono essere scelte senza particolari accorgimenti, mentre quelle per i fiori devono essere necessariamente pietre forate, ottime tra l’altro anche per definire percorsi calpestabili, i quali a loro volta possono essere riempiti con ciottoli più piccoli.

Le rocce e le pietroline possono essere naturali o artificiali. Queste ultime oggi sono davvero molto simili a quelle originali e hanno il doppio vantaggio di essere più economiche e più versatili. Prendendo in considerazione solo rocce naturali dovrai scegliere in base a ciò che il territorio circostante ti offre, mentre utilizzando quelle artificiali potrai sbizzarrirti con forme e colori.

Come scegliere e interrare le piante per un giardino roccioso

La scelta di piante per i giardini rocciosi è molto vasta. Come già detto in precedenza tutte le piante grasse si adattano perfettamente alle caratteristiche di uno spazio composto da rocce, ma non sono le sole. Per esempio, i garofani cinesi sono bellissimi, si sviluppano facilmente sul terreno ma hanno bisogno di molta acqua, necessità che in genere le piante da giardino roccioso non presentano. Il colore fucsia dei fiori che sbocciano in estate, però, ripaga di tutte le fatiche fatte per curarli.

garofano cinese

Un’altra specie perfetta per il tuo spazio roccioso è l’Alisso Giallo. Si tratta di una specie tappezzante che in primavera assume un vivace colore giallo che perde subito dopo, in estate. A proposito di questo è bene sottolineare che è sempre meglio alternare piante con fioriture che si sviluppano nelle diverse stagioni dell’anno. Sarebbe un peccato infatti ritrovarsi con un giardino colorato solo nei mesi di giugno e luglio per poi averlo spento durante gli altri mesi. Per questo cerca di abbinare piante sempreverdi a fiori, e prova a scegliere e abbinare le perenni e le biennali in modo da ottenere un ambiente sempre vivace!

Per interrare le piante scelte dovrai scavare nella zona desiderata in modo da creare lo spazio per le radici, ricoprire queste ultime una volta adagiate sul terreno, e predisporre delle rocce per arginare la zona in cui crescerà la pianta e che servirà per contenere l’acqua durante l’irrigazione.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO