Come insonorizzare una porta per isolare la casa dai rumori

Quando si pensa alla propria casa, molte volte la si considera anche come quel luogo all’interno del quale rifugiarsi per sentirsi protetti e al sicuro ed è proprio da qui che nasce il paragone fra casa e nido. Affinché, dunque, il proprio appartamento risulti essere un posto sereno in cui trascorrere parte delle proprie giornate, è necessario che fra le sue pareti si possa godere di pace e tranquillità.

Purtroppo, capita sempre più spesso che rumori molesti provenienti dall’esterno o tra le stanze, riescano a disturbare il clima interno della propria abitazione, fino al punto tale da diventare insopportabili. Ecco perché è fondamentale insonorizzare tutti gli spazi di casa in modo da ridurre quanto più possibile – o addirittura annullare – i rumori che arrivano da fuori. Non bisogna però limitarsi soltanto all’isolamento di pareti, soffitti e pavimenti che abbiamo già visto come trattare: per insonorizzare una casa si deve pensare anche alle porte. Vediamo perché e come fare!

casa da isolare

Perché insonorizzare le porte

Dover convivere con i rumori molesti e fastidiosi è una delle cose più insopportabili da digerire. Non riuscire a trovar pace fra le pareti delle proprie stanze, magari quando per riposare o per concentrarsi si avrebbe invece bisogno di assoluto silenzio, è una delle difficoltà alle quali molte persone vanno quotidianamente incontro.

Se poi pensiamo a chi vive in pieno centro o in zone con traffico ad alto scorrimento, possiamo facilmente comprendere l’estrema difficoltà e il terribile disagio a cui alcuni individui sono sottoposti di continuo. Tutto ciò diventa causa di forte stress e potrebbe causare dei riflessi altamente negativi sulla qualità della propria vita. Se siamo riusciti a insonorizzare finestre, e pareti ma continua ad esserci rumore, magari proveniente dai vicini, bisogna capire cosa manca ancora.

Per risolvere questo problema, se non si è in possesso di porte fono assorbenti pertanto già progettate per isolare gli ambienti da qualsiasi tipo di rumore, la soluzione è quella di insonorizzare le porte.

Come insonorizzare una porta in modo semplice e veloce

Insonorizzare una porta in modo “fai-da-te” è piuttosto semplice, prestando alcuni facili accorgimenti. Innanzitutto, bisogna eliminare qualsiasi tipo di passaggio d’aria fra la parte basse della porta e il pavimento.

A volte ci sono delle fessure troppo spesse che separano questi due elementi e ciò potrebbe permettere alle vibrazioni di passare in modo eccessivo. Per chiudere questo spazio sarà sufficiente applicare una speciale guarnizione – chiamata in termine tecnico ghigliottina, la quale viene fissata con l’aiuto di un trapano sul bordo inferiore della porta e rimane a contatto col pavimento quando la porta viene chiusa o aperta, a mo’ di spazzola.

casa da isolare

In questo modo non solo si limiterà il passaggio del suono al di sotto della porta, ma si proteggerà la stanza anche dai possibili spifferi di aria in entrata, aiutando anche l’isolamento termico della stanza. In alternativa, esistono appunto dei para spifferi già preconfezionati di diversi modelli e colori, già dotati di biadesivo e pronti per essere incollati sulla porta.

L’altra parte importante di una porta da isolare è quella che corrisponde alla battuta della porta sul telaio. Anche in questo caso è sufficiente applicare delle guarnizioni che ci assicurino una chiusura ermetica della porta stessa.

Come applicare i pannelli fonoassorbenti ad una porta

Se i rumori che riescono a trapassare dall’esterno sono particolarmente fastidiosi, il lavoro un po’ più complesso da fare è quello di isolare la parete interna della porta con appositi pannelli fonoassorbenti che non fanno riflettere le onde sonore all’interno dei nostri ambienti.

In questo caso, si dovrà smontare prima la porta e poi la sua maniglia, in modo da riuscire facilmente a distribuire il materiale incollante sulla superficie sulla quale va applicato il pannello fonoassorbente. Il pannello, tagliato preventivamente nell’esatta misura della porta, va poi posizionato e fissato sulla superficie della stessa.

Tali pannelli si trovano in varie texture e colori, per cui non sarà difficile trovare il modello che più si adatta al vostro ambiente e che renda comunque la porta gradevole alla vista. Alcuni pannelli possono addirittura essere rivestiti con materiali effetto legno, per dare una sensazione ancora più naturale alla vostra porta.

Per chi invece desidera risultati più che eccellenti, l’unica via da percorrere è quella di sostituire la vecchia porta con modelli moderni già totalmente realizzati con materiale fonoassorbente e in grado di contrastare al 100% l’inquinamento acustico. Modelli con queste caratteristiche esistono anche per le porte blindate di accesso alla casa, mentre risulta molto più difficile applicare un pannello a una blindata già esistente.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO