Come montare i cassetti scorrevoli di Ikea

Un numero sempre crescente di persone sceglie di rinnovare lo stile della propria abitazione, che spesso e volentieri si presenta come vetusto ed ormai superato. In commercio, vasta e variegata è la possibilità di scelta tra i prodotti di arredamento, ognuno dei quali strizza l’occhio a diverse esigenze.

Tra i colossi del settore fai-da-te e dell’arredamento vi è senza ombra di dubbio Ikea.La celeberrima catena svedese offre innumerevoli soluzioni per rendere l’ambiente casalingo accogliente e originale, a prezzi accessibili.

Oltre ai costi contenuti, il vero e proprio aspetto distintivo di Ikea è legato al fatto che ogni prodotto ha l’opportinità di essere assemblato direttamente a casa. Servendosi di un manuale di istruzioni, solitamente chiaro e comprensibile, in pochi passaggi saremo in grado di montare un mobile, una cassettiera, o qualsiasi pezzo di arredamento.

Tra i prodotti che Ikea prevede all’interno della propria estesa offerta, ovviamente non possono mancare i cassetti.

Il montaggio dei cassetti non è un’operazione particolarmente dispendiosa in termini di tempo. Con un minimo di manualità e un briciolo di esperienza, l’intera procedura si può completare nel giro di qualche minuto e senza notevoli difficoltà. Tuttavia, se è la prima volta che si compie quest’operazione, sarà bene procedere a spiegare, passo dopo passo, tutti gli step che bisogerà completare per ultimare il montaggio dei cassetti.

Come sono fatti i cassetti scorrevoli Ikea

Nei mobili antichi lo scorrimento dei cassetti è assicurato dal semplice fatto che essi cono incassati all’interno di varchi appositi. Tuttavia, la quasi totalità dei cassetti odierni, compresi quelli di marca Ikea, è concepita in maniera profondamente diversa.

Il loro meccanismo si basa infatti sulla presenza di due guide laterali, ovvero delle fasce metalliche sulle quali il cassetto andrà adagiato e che assicurano lo scorrimento di questo in avanti ed indietro.

Inoltre, prima di esser chiusi, i cassetti Ikea sono dotati di una tecnologia frenante, che ne permette la riduzione dell’impatto a fine corsa. In questo modo, l’usura del tempo tenderà a danneggiarli notevolmente meno rispetto a ciò che accade con un cassetto comune.

cassetti scorrevoli di ikea
Ikea Malm – Uno dei modelli più comuni di cassettiera scorrevole Ikea.

Montare i cassetti: Le operazioni

Ecco, di seguito, l’elenco delle operazioni da effettuare per assicurarsi che i cassetti scorrevoli di Ikea vengano montati nella maniera corretta.

  1. Prima di tutto, opportuno è munirsi di qualche attrezzo utile allo scopo. Un paio di cacciaviti, di cui uno a stella ed uno a croce, ed un martello potrebbero essere più che sufficienti.
  2. Le viti necessarie al montaggio, di diverse dimensioni, sono presenti all’interno del kit, insieme ad alcuni livetti in legno che faranno i modo che i pezzi si assicurino ulteriormente tra loro.
  3. Il lato frontale del cassetto andrà saldato al legno sottostante mediante un paio di viti. La conformazione di queste ultime è del tutto particolare. Esse non sono soltanto più lunghe, ma anche più robuste rispetto a quelle tradizionali. Vista la facilità di installazione, avvitarne una per lato non rende indispensabile l’uso del trapano. Basta anche soltanto un cacciavite apposito.
  4. Le viti appena citate sono contraddistinte da un aspetto tale da non poter essere avvitate nella loro interezza. Questo perché la parte che fuoriesce dovrà essere ospitata dal foro presente in ciascuno dei due componenti laterali del cassetto.
  5. Per fare in modo che i lati destro e sinistro del cassetto aderiscano alla perfezione alla sede, senza distorcersi, dovranno essere avvitate ulteriori due viti, piccole e piatte.
  6. Messi insieme tra loro i primi tre lati del cassetto scorrevole Ikea, è il momento di mettere la base. Per fare questo, basta infilarla nella scanalatura posta in prossimità del lato frontale.
  7. Il secondo lato frontale, a completamento del tutto, deve essere adagiato aiutandosi con altre due viti, da stringere all’interno dei fori esterni delle frazioni laterali. Queste viti sono in plastica, e vanno incassate con l’aiuto di un martello.
  8. Il penultimo passaggio consiste nel montare le guide dei cassetti. Esse sono delle strisce metalliche munite di una rotella che ha la mansione di facilitare lo scorrimento del cassetto. Anche le guide, analogamente agli altri pezzi. devono essere fissate con delle viti.
  9. In ultimo, vanno montati i binari nella cassettiera. Per sistemare i binari ad una distanza corretta, sarà appropriato contare i fori. Fatto questo, i binari potranno essere fissati al mobile, con quattro viti per lato.
  10. Il cassetto potrà essere così inserito, inclinandolo per agganciarlo ai binari. 

Se ancora non ci riuscite…

Il fai-da-te non è adatto a tutti. Spesso manca il tempo, e talvolta la pazienza. La cosa peggiore che possiate fare è senza dubbio quella di montare i mobili di fretta e male. Se perciò sentite che assemblare i pezzi dell’Ikea non è un’operazione adatta a voi, potreste rivolgervi a qualche parente o amico più pratico di voi, che vi saprà dare una mano. Ciò che per voi è solamente un fastidio, per altri potrebbe essere un vero e proprio hobby. Invitare un amico con la passione del fai-da-te a casa con la scusa di aiutarvi a montare una cassettiera può essere l’occasione giusta per passare una serata diversa insieme.

Non mancano nemmeno le soluzioni più moderne. Se, ad esempio, vi foste appena trasferiti in una nuova città, non sarà facile trovare qualcuno che vi possa aiutare. In questo caso ci può venire in aiuto il buon caro web. Esistono infatti servizi, come quello offerto da tabbid.com, che vi permetteranno di trovare, vicino a voi, qualcuno disposto a darvi una mano, seppur a pagamento, e risolvere il problema.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO