Come pulire casa velocemente? Pulizia di tutto in massimo 3 ore

Hai degli ospiti dell’ultimo momento? La casa è sotto-sopra e in 3 ore al massimo devi rassettare tutti gli ambienti? Oppure devi pulire tutti gli ambienti prima di uscire di casa?

Abbiamo già visto dei consigli generali su come mantenere in ordine la casa ogni giorno con il minimo sforzo, in questo articolo ti do alcune dritte per pulire tutta la casa velocemente, con dei consigli di emergenza!

Introduzione

Pulire casa velocemente ottenendo risultati dignitosi è il sogno di molti, anche se spesso veloce non combacia con bene. I risultati di chi ha poco tempo per pulire tutti gli ambienti non sono sempre dei migliori perché spesso dedichiamo il tempo a nostra disposizione a pulire a fondo un’unica stanza per poi scoprire di non avere altro tempo per andare avanti.

Qui di seguito ti lascio alcune semplici regole che ti aiuteranno a pulire la tua casa efficacemente in massimo 3 ore. Se segui queste regole giornalmente e ti organizzi una tabella di marcia personale e giornaliera per le pulizie allora il tempo che dovrai dedicargli dimezzerà.

Regola nr. 1: Ordine

Ordine e pulizia nel soggiorno

Tenere la casa in ordine è la prima cosa da fare giornalmente affinché la casa appaia più pulita. È, infatti, l’ordine la prima cosa che salta all’occhio quando si entra in un ambiente che non si è mai visto o che si vede saltuariamente.

Pensa, dunque, a quando entri in casa di un tuo parente o amico e guardi gli ambienti così ben puliti. Ecco, in realtà, stai guardando solo superficialmente la disposizione degli oggetti, degli arredi e l’assenza di indumenti od oggetti fuori posto.

La prima cosa da fare quando si ha poco tempo per le pulizie è girare per casa rimuovendo indumenti sporchi, asciugamanti usati dai bagni, scarpe lasciate all’ingresso dopo una giornata di pioggia o quei fastidiosissimi libri e quaderni sulla scrivania di tuo figlio e, ovviamente, il telecomando sul divano non deve esserci!

Regola nr. 2: Eliminare la polvere

Dopo aver rimosso da tutte le stanze gli oggetti fuori posto dobbiamo dedicarci all’eliminazione della polvere. Quando dico “eliminare la polvere” non intendo solo passare velocemente l’aspirapolvere, ma anche rimuovere quella che si sta accumulando su mobili, termosifoni, termoarredi e ogni altra superfice vi venga in mente. Sì, anche la scrivania di vostro figlio!

Rimuoviamo, dunque, tutti gli oggetti che ostacolano il nostro lavoro, come statuette decorative, libri, cornici, piante, eccetera. Passiamo uno straccio umido sulle superfici di tutta la casa, e non solo di una stanza specifica, senza dimenticarci dei termosifoni.

Per essere ancora più veloci, possiamo sostituire il panno umido con gli appositi panni elettrostatici monouso, come quelli Swiffer o simili, che catturano la polvere senza bagnare le superfici. Successivamente, utilizziamo le salviettine igenizzanti oppure lo spray, come quelli Napisan o marchi analoghi, per eliminare i batteri e dare un tocco profumato all’ambiente.

Per i termosifoni consigliamo un piumino catturapolvere che si infila tra i denti più stretti ed elimina tutta la polvere senza il minimo sforzo.

Al termine passiamo l’aspirapolvere, possibilmente anche sotto il letto e i mobili sospesi.

Regola nr. 3: Lavare le superfici

Attrezzi per pulire efficacemente

Eliminata la polvere, dobbiamo dedicarci al lavaggio di tutte le superfici. Se abbiamo usato lo spray o le salviette igienizzanti, questo passaggio lo dedicheremo solo alle superfici da trattare con più cura, quali i sanitari, il top della cucina, il forno, l’eventuale forno a microonde, eccetera.

Per velocizzare questo passaggio, spruzziamo il nostro prodotto sui sanitari di ogni bagno della casa e lasciamo agire. Nel frattempo, ci dedichiamo alla pulizia del top della cucina con l’apposito prodotto che, ricordiamo, se il top della cucina fosse in marmo, quarzo o altre pietre, non andrà spruzzato mai direttamente sulla superfice ma sul panno in microfibra che utilizzeremo.

Al termine, utilizziamo una spugnetta per igenizzare le superfici dei sanitari e un panno in microfibra per rimuovere i residui. In questo modo otterremo un bagno profumato e sanitari lucidissimi, senza il minimo sforzo.

Quando tutte le superfici saranno pulite e igenizzate, procederemo con il lavaggio di tutti i pavimenti della casa.

Regola nr. 4: Finestre

Le finestre dovranno restare aperte per tutta la durata delle pulizie e, quando possibile, andranno lasciate aperte anche oltre. La regola generale è quella di aprire le finestre per 10 minuti ogni ora, ma questo potrebbe non essere sempre possibile, quindi possiamo lasciarle aperte, per favorire il ricircolo dell’aria, ogni volta che siamo in casa per circa mezz’ora.

Otterremo ambienti con un’aria notevolmente migliore e i nostri polmoni ringrazieranno.

Conclusioni

Tenere la casa sempre in ordine non è affatto difficile e, se dedichiamo un’ora al giorno alle pulizie e all’ordine sarà sempre più facile prendersene cura.

Inoltre, fissare una tabella di marcia giornaliera, settimanale e mensile, ci aiuterà a tenere a mente quando è stata l’ultima volta in cui abbiamo pulito, ad esempio, le tapparelle o i vetri delle finestre.