Come stirare le lenzuola matrimoniali? I trucchi per un risultato ottimale

Tra gli impegni più complessi della vita casalinga c’è indubbiamente stirare, soprattutto quando si tratta di articoli di grandi dimensioni come le lenzuola matrimoniali. Molte donne e uomini, nonostante tanta buona volontà, non riescono a ottenere i risultati sperati, oltre a perdere un’infinità di tempo e a sprecare enormi quantità di energia elettrica.

In realtà, stirare le lenzuola può essere semplice e veloce, a patto di rispettare alcune regole e ottimizzare delle fasi precedenti, come il lavaggio in lavatrice e la stenditura delle lenzuola all’aria aperta, che spesso vengono fatte un po’ come viene.

stirare lenzuola matrimoniali

Come ottenere lenzuola semplici da stirare

Il primo segreto per stirare le lenzuola matrimoniali in poco tempo è quello di lavarle e asciugarle in maniera corretta. L’obiettivo è quello ridurre al minimo possibile la comparsa di pieghe difficili da stirare.

Il primo consiglio è quello di non riempire eccessivamente la lavatrice. Come abbiamo detto tante volte, per rispettare l’ambiente è opportuno usare la lavatrice a pieno carico, ma non bisogna mai esagerare. Infatti, se risparmiamo una lavatrice ma allunghiamo di molto i tempi di stiratura non avremo di certo un risparmio in bolletta né un maggior rispetto per l’ambiente, considerando che i ferri da stiro consumano molta energia elettrica. Sarà quindi bene trovare un compromesso, magari caricando un po’ meno la lavatrice ma scegliendo un lavaggio più breve oppure ECO. La cosa migliore è quindi lavare le lenzuola da sole, una volta alla settimana.

Per quanto riguarda la centrifuga, cerchiamo di non esagerare con il numero di giri al minuto. Una centrifuga di 800 giri al minuto è più che sufficiente per strizzare bene le lenzuola senza che queste escano dalla lavatrice troppo stropicciate. Inoltre, le lenzuola assorbono davvero molta acqua e appesantiscono il cestello, con la conseguenza che l’operazione di centrifuga risulta abbastanza rumorosa; abbassando un po’ i giri anche i vicini vi ringrazieranno per il rumore inferiore!

Passiamo ora a vedere come asciugarle prima della stiratura. Se le asciugate all’aria aperta, cercate di trovare il modo di piegarle il meno possibile. Più il tessuto sarà teso maggiore sarà la probabilità di eliminare le pieghe che si sono formate in lavatrice e di evitare che se ne formino di nuove. Se avete degli stendibiancheria abbastanza alti o se stendete nei fili, cercate di sfruttare la forza di gravità e stendete le lenzuola con la parte più lunga a penzoloni, così si “stireranno” già un po’ da sole. È un trucco che abbiamo già visto per il lavaggio e l’asciugatura delle tende, funziona anche con le lenzuola. Questo sistema funziona ancora meglio se abbiamo lasciato le lenzuola un po’ più bagnate diminuendo la centrifuga come abbiamo visto prima, perché in questo modo saranno più pesanti.

Un’altra buona regola è quella di evitare che le lenzuola possano essere direttamente a contatto con la luce solare, perché le fibre tenderebbero in questo modo a diventare più secche, con conseguente stiratura più difficoltosa.

Se poi avete la possibilità di utilizzare l’asciugatrice, sappiate che questa è una vera alleata della stiratura. Infatti, l’asciugatrice accelera l’asciugatura e la rende più omogenea, tendendo a far appiattire le pieghe che si sono formate in lavatrice. La cosa migliore per rendere la stiratura più semplice è quella di stirarle appena tirate fuori dall’asciugatrice, quando sono già calde e non si sono formate nuove pieghe durante il raffreddamento.

In generale, l’ideale è quello di stirare quando le lenzuola sono ancora leggermente umide (ma attenzione: non bagnate!). Questo perché le fibre sono più malleabili quando leggermente umide e inoltre si evita di stressare troppo il tessuto facendolo prima asciugare completamente e poi inumidendolo di nuovo con il vapore e passandoci poi un ferro molto caldo.

Infine, anche la tipologia di ferro da stiro fa la differenza. L’opzione migliore sarebbe quella di utilizzare un piccolo elettrodomestico a vapore che disponga di un serbatoio esterno di buona qualità. In alternativa va bene anche un semplice ferro a vapore con serbatoio interno. Se possibile, vi consiglio di evitare i ferri da stiro senza vapore.

Come stirare le lenzuola a seconda del materiale

I materiali di cui sono composte le lenzuola sono tantissimi. Il più comune è sicuramente il cotone, che può essere puro o accompagnato da una piccola percentuale di sintetico, che viene inserito proprio per rendere il tessuto più facilmente stirabile. Ma abbiamo anche il lino e il raso, come possiamo vedere per esempio nel sito di Coin Casa nella sezione dedicata alle lenzuola. O ancora possiamo trovare materiali pregiati come la seta, che richiedono delle accortezze particolari in fase di stiratura. La prima cosa da verificare è quindi il materiale di cui sono fatte le vostre lenzuola.

Il cotone ha la caratteristica di stropicciarsi facilmente, ma allo stesso tempo è anche facile da stirare. Quello che capita spesso è che, siccome il cotone è in grado di resistere a lavaggi abbastanza forti, si facciano delle lavatrici lunghe ed eccessivamente aggressive, per poi trovarci a tirar fuori delle lenzuola terribilmente disordinate. Seguendo i consigli del paragrafo precedente questo problema dovremmo già risolverlo. In ogni caso, sarà necessario stirarle. Come? Con un ferro a temperatura media e con delle spruzzate di vapore dove si trovano pieghe resistenti. Sebbene il cotone sia in grado di sopportare temperature superiori, il consiglio è quello di evitare di regolare il ferro a una temperatura troppo alta, perché non è necessario e l’eccessivo calore può seccare il tessuto. Anche per il lino potete usare queste indicazioni.

Per i tessuti sintetici invece bisogna proprio fare attenzione alle alte temperature, perché non le sopportano e potrebbero addirittura danneggiarsi. Quindi ferro medio/basso e vedrete che togliere le pieghe sarà anche più facile che con il cotone. Se le stendete bene potrebbe anche capitare che appaiano già prive di pieghe.

Infine i tessuti più pregiati, come la seta, richiedono un ferro a temperatura bassa e se possibile anche un contatto non diretto con la piastra, quindi potreste poggiarci sopra un telo in cotone o altro materiale, per evitare ogni danno.

ferro da stiro

Consigli per un risultato perfetto

Una volta che tutti i preparativi sono stati effettuati e il ferro è stato regolato alla giusta temperatura, si può procedere finalmente con la stiratura delle lenzuola.

Contrariamente a quanto si possa pensare, meno tempo si tiene il ferro da stiro sulle lenzuola e migliore sarà il risultato finale. Questo per evitare di asciugare troppo il tessuto e di rischiare di danneggiarlo, oltre che di seccarlo troppo rendendolo poco morbido. Tra l’altro non sempre l’utilizzo del vapore permette di conseguire i risultati cercati, per cui meglio usarlo quando ci sono delle pieghe che proprio non vogliono saperne di andare via.

Prima di stirare le lenzuola sarà necessario piegarle in maniera accurata, perché non possono stare nell’asse da stiro in altro modo, considerando le dimensioni. State attenti che non tocchino per terra, perché anche se la vostra stireria ha il pavimento pulito potrebbero sporcarsi. La tecnica con cui si piega il lenzuolo è fondamentale per minimizzare il lavoro durante la stiratura e in particolare bisogna procedere con una singola piegatura lungo il lato più corto e una piegatura in tre parti lungo il lato più lungo. Quando si passa il ferro sul lenzuolo piegato, il suo peso e il calore che sprigiona lo appiattiscono e in pochi istanti il gioco è fatto.

Le problematiche maggiori si manifestano con il lenzuolo di sotto, quello con gli angoli. In questo caso bisogna iniziare stirando la parte più centrale, per poi allargarsi sistematicamente verso le zone di contorno stirando l’angolo aiutandosi con la punta del ferro da stiro. Le lenzuola con angoli sono le più complesse perché per come sono fatte è più difficile eliminare tutte le pieghe, quindi aiutatevi con il vapore.

Con questi semplici ma efficaci trucchi e con tutti gli accorgimenti evidenziati in precedenza sarà possibile stirare in maniera ottimale le proprie lenzuola matrimoniali in pochissimi minuti con risultati impeccabili.