Come tenere in ordine la cameretta: trucchi e consigli pratici

La camera dei nostri bambini non è solo un luogo fisico, ma rappresenta anche uno loro spazio personale. Qui i piccoli imparano tante competenze importanti, come la motricità, la creatività e il senso pratico. È quindi normale che la stanza assomigli il più del tempo ad un cantiere, in quanto psicologicamente essa rispecchia proprio lo sviluppo della personalità dei bambini.

L’ordine nella camera: quali sono i principali problemi

Siamo alla fine della giornata e la cameretta sembra ancora un campo di battaglia. Che fare? Spesso si cerca di indurre i bambini a mettere a posto un gioco non appena si è finito di giocarci, ma molti genitori falliscono nel tentativo. Ebbene, non sono gli adulti ad essere incapaci, bensì il bambino a non essere predisposto.

giochi bambini

Questo perché l’amigdala e la corteccia prefrontale del suo cervello si sviluppano in tempi diversi. L’amigdala è quella parte del cervello responsabile dell’elaborazione delle emozioni, la corteccia prefrontale invece si occupa del ragionamento, dell’attenzione, del problem solving e della presa di decisioni. La prima si sviluppa velocemente e fin dalla nascita, mentre la corteccia prefrontale completa il suo sviluppo anche a 25 anni.

In parole povere, il bambino decide di abbandonare a terra un gioco e sceglierne uno nuovo perché gli va, ma non ha neurologicamente ancora sviluppato l’attenzione e il ragionamento necessari ad indurlo a mettere a posto il primo gioco usato.

Tenere in ordine la cameretta con l’aiuto del bambino

Come abbiamo detto nella sezione precedente, il bambino ha una comprensione diversa della stanza e dell’ordine. Per la maggior parte dei bambini, mettere via i giocattoli con il solo scopo di rendere la camera ordinata ha poco senso. Per questo, è utile porre questa attività come un gioco, dicendo per esempio al bambino che i peluche o le bambole devono riposare, fare una pausa, andare a letto. Tutte queste azioni rientrano infatti nel vocabolario giornaliero del bambino, sono attività che lui stesso è abituato a fare. Sarà così per lui più facile comprendere la ragione per cui si mette a posto.

Per bambini più grandi, che cominciano ad essere in grado di rispettare le regole senza un particolare contesto pratico, si può istituire un ‘regolamento della stanza’. Ad esempio, si può decidere che solo un massimo di tre giocattoli possono essere fuori posto nello stesso momento. In questo modo, il bambino impara a regolarsi da solo e la stanza rimane ordinata.

cameretta bambino ordinata

I trucchi per rendere più facile tenere in ordine la cameretta

È utile per i genitori partire già con un’organizzazione strutturata e pragmatica. Vediamo quindi alcuni consigli pratici!

Usare le scatole

Al giorno d’oggi, moltissime aziende che si occupano di arredamento inseriscono nella progettazione delle camerette dei box-contenitori, che possono essere comodamente inseriti all’interno di librerie, scaffali, o direttamente sul pavimento.

Queste scatole sono geniali: gli oggetti possono venire “gettati” al loro interno e comunque la camera manterrà un aspetto ordinato e anche colorato grazie a queste scatole. Un suggerimento ulteriore è quello di categorizzare il contenuto delle casse. Ad esempio, creare una scatola solo per i peluche, una solo per le costruzioni e via dicendo. Questa divisione aiuterà il vostro bambino a crearsi un ordine visuo-spaziale di come la sua cameretta è strutturata.

Usare mensole contenitori

Si tratta di piccole mensoline, della larghezza a volte di soli 5 cm, con un bordo. Sono ottime: essendo così strette, non permettono né ai grandi né ai piccini di accatastarci troppi oggetti sopra. In questo modo, esse rimangono obbligatoriamente ordinate e non raccolgono la polvere.

Sono perfette per i libri dei vostri bambini. Non solo sapranno sempre dove trovarli, ma avranno la possibilità di visualizzare tutte le copertine contemporaneamente, avendo così una scelta maggiore. E anche per noi adulti, sarà più semplice ed immediato riporli al loro posto.

Nel caso invece in cui il vostro bambino non fosse un amante della lettura, queste superfici sono anche molto carine per mettere in mostra collezioni di macchinine, piccoli peluche o costruzioni Lego.

Sfruttare spazi nascosti

Ad esempio, al di sotto del letto possono venire inseriti due enormi cassettoni, utili per non appesantire le altre superfici della cameretta. Si possono così nascondere gli imballaggi dei giocattoli, ma anche conservare le lenzuola di ricambio, o nascondere oggetti ingombranti come tende, piscinette gonfiabili e pistole d’acqua che vengono usate solo d’estate.

In conclusione

In conclusione, vi sono molti trucchetti per tenere in ordine la cameretta. Alcuni sono più pragmatici, altri più strategici. Ad ogni modo, l’importante rimane trovare la soluzione più adatta a voi, al vostro bambino e al tipo di camera che avete a disposizione.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO