Come togliere la ruggine dal pavimento? Metodi naturali e prodotti specifici

La ruggine, con quella sua tipica colorazione tra il giallognolo ed il rossastro, certamente non molto bella da vedere, è una patina che può venire a formarsi su diverse superfici, compresi i pavimenti.

Ma perché si forma? Sostanzialmente questo avviene a causa di un processo elettrochimico naturale che dipende il più delle volte dai materiali ferrosi, ma non soltanto: anche l’ottone e l’acciaio, se non sono stati opportunamente trattati, in alcuni casi possono andare incontro ad un processo di corrosione (dovuto al contatto con l’aria e con l’acqua) e quindi alla formazione di ruggine.

come togliere la ruggine dal pavimento

Perchè si forma la ruggine sui pavimenti

I luoghi della casa in cui più frequentemente si forma la ruggine sui pavimenti sono soprattutto le parti esterne: giardino, terrazzo, balcone, ecc. Il motivo è semplice: l’acqua e gli eventuali fertilizzanti che vengono utilizzati per la manutenzione di piante e fiori, a lungo andare possono favorire la comparsa di macchie di ruggine sulla pavimentazione, indipendentemente dal materiale di cui essa è fatta: pietra, piastrelle, marmo, ecc.

I fertilizzanti, ad esempio, contengono una sostanza chiamata solfato ferroso, ed è proprio questa la vera causa di tutto. Anche la presenza di pozzetti, cancelli, griglie metalliche oppure ancora attrezzi per il giardinaggio, sicuramente aumenta le probabilità che si formino delle chiazze dovute all’ossidazione, quindi alla ruggine.

Ma non è soltanto all’esterno che possono formarsi queste antiestetiche macchie. Anche dentro casa, infatti, può capitare. Soprattutto nei bagni, in cucina o comunque dove si è più facilmente in presenza di acqua (perdite da tubi, ecc.): chiaramente, è un disagio che si presenta più frequentemente nelle case datate, con impianti un po’ vecchiotti.

Come eliminare le macchie di ruggine

Quando si tratta di dover eliminare queste fastidiose macchie di ruggine, innanzitutto bisogna valutare il tipo di superficie da trattare. Non tutte, infatti, reagiscono allo stesso modo, e quindi è bene fare attenzione per non rischiare di peggiorare ulteriormente la situazione. E poi si può fare una scelta, vale a dire provare a ricorrere a sostanze naturali o ricorrere invece a detergenti chimici.

bicarbonato limone

Se si decide di optare per un qualcosa di origine naturale, il succo di limone è di solito molto efficace. Può essere però utilizzato solo su certe superfici, tipo la ceramica o il gres. Non è adatto a pavimenti più delicati, ad esempio il marmo. Stessa identica cosa dicasi per il bicarbonato o l’aceto, come abbiamo già visto per togliere la vernice o pulire le fughe del pavimento. Limone, bicarbonato ed aceto devono essere applicati sulla zona da trattare e lasciati agire anche per alcune ore, dopodiché si può procedere ad uno spazzolamento energico utilizzando qualche spugna abrasiva, tipo paglietta. L’operazione deve essere ripetuta anche più volte, prima di raggiungere un risultato ottimale.

Sul marmo, o comunque sulle superfici più delicate come potrebbero essere anche quelle in pietra naturale, è sconsigliato l’uso di sostanze così aggressive. Si consiglia, invece, di cospargere la zona con abbondante sale fino, per poi aggiungere poca acqua fino a formare una specie di impasto da lasciare lì anche un’intera giornata. Il sale agisce molto lentamente, infatti, ma di solito si ottengono buoni risultati.

Per quanto concerne i prodotti chimici, in commercio non ne esistono molti specifici per i pavimenti. In compenso, quelli che si trovano di solito sono per pulire rubinetterie oppure ceramiche come i sanitari, ecc. Dunque, possono benissimo essere impiegati anche per smacchiare eventuali pavimenti, purché siano per l’appunto di ceramica o comunque di materiali non troppo delicati.

Un ultimo consiglio

Ovunque si sia formata la macchia di ruggine, e qualunque sia l’entità del danno, il consiglio che ci sentiamo di dare è sempre e comunque quello di provare a pulirne inizialmente una piccola parte, ovviamente quella un po’ meno in vista. Questo servirà a capire se il metodo prescelto funziona o meno, e di conseguenza poi si deciderà come procedere.

In casi estremi, se le macchie sono troppo importanti e si teme di fare ulteriori danni, piuttosto che rovinare il pavimento è meglio rivolgersi ad una ditta di esperti per richiedere l’intervento di un tecnico.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO