Come togliere la sabbia dal fondo della piscina? Gli strumenti da usare

Con l’inizio dell’estate arriva finalmente il momento di inaugurare la piscina per godere del piacere di bagni rinfrescanti e rilassanti. Sia che si tratti di una piscina interrata o fuori terra, è però fondamentale che ci sia sempre una manutenzione attenta e regolare. In particolare, è possibile che sul fondo si accumulino residui e detriti di ogni genere, fino a formare un terriccio, oppure della vera e propria sabbia. Abbiamo già visto come fare una corretta pulizia del fondo della piscina, ma ora andremo a capire in particolare perché si deposita la sabbia e come rimediare.

Piscina da pulire

Perché c’è della sabbia sul fondo della piscina?

Può accadere di notare la presenza di un cumulo di sabbia proprio sul fondo della piscina. Ma come ci è arrivata? I motivi sono diversi, partiamo dal chiederci se questo può avere dei nessi con il filtro a sabbia, nel caso lo avessimo montato. In questo caso, una volta pulita la piscina, vi basterà usare delle semplici calze velate da agganciare alla bocchetta e vedere se si forma della sabbia al loro interno. Così facendo avrete la certezza che il problema deriva proprio dal filtro.

I motivi per cui accade una cosa del genere sono molteplici, quali il mancato risciacquo dopo il controlavaggio, l’errato posizionamento o la rottura della valvola selettrice, la presenza di uno sfiato d’aria interno, oppure ancora a causa di tubature o candelotti danneggiati.

Nell’ipotesi in cui voi non abbiate un filtro a sabbia, è evidente che la causa debba essere ricercata altrove. È infatti possibile che la sabbia arrivi anche perché portata dal vento o dalla pioggia, soprattutto se la vostra piscina è situata in un luogo vicino a zone marine o in prossimità di fiumi e laghi.

Pulizia piscina

Come eliminare la sabbia

Il mezzo più efficace è sicuramente la scopa aspirafango che si collega allo skimmer. Questa funziona spazzolando la sporcizia e permettendo così alla pompa di lavorare per aspirarla. Questo semplice attrezzo permette di rimuovere in poco tempo la sabbia dal fondo della piscina, mantenendola pulita e in salute. Ne esistono per ogni esigenza, da quelle con forma a triangolo a quelle con spazzole laterali, così come quelle appositamente studiate e create per potersi adattare al materiale con cui è realizzato il fondo della piscina. Questo permette infatti di avere ottimi risultati in modo veloce e senza troppa fatica.

Esistono altri strumenti, che sono perfetti per pulire la piscina, ma non sono adatti proprio per la sabbia. Uno di questi è il retino. In commercio ne esistono di tutti i tipi, ma anche acquistando quello a trama più fitta possibile, non riuscirete a raccogliere la sabbia, ma al massimo detriti, foglie, insetti e altra sporcizia finita sul fondo.

Abbiamo poi le semplici spazzole per piscina, che non aspirano e servono solo a sfregare per staccare lo sporco. Ovviamente smuovere la sabbia senza poi aspirarla rende l’operazione pressoché inutile, quindi non conviene sprecare energie con questa strada.

Infine, il robottino da piscina, che è forse lo strumento migliore per procedere ad un’accurata pulizia della vostra piscina, è invece sconsigliato in caso di sabbia, in quanto si rischia di sovraccaricarlo. Potete comunque usarlo per completare la pulizia dopo aver eliminato il grosso della sabbia. Ne esistono diversi modelli, molti dei quali si possono anche guidare con un telecomando. Possono arrivare a pulire sia il fondo che le pareti della piscina, con il grande vantaggio di farli lavorare velocemente e in autonomia.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO