Detersivo lavastoviglie fai da te: come realizzarlo in casa

Le recenti notizia di cronaca (la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici c.d. Cop26, i Fridays for Future etc.) hanno rimesso al centro del dibattito politico un tema fondamentale: il rispetto dell’ambiente. Un ruolo da protagonista, tra i diversi agenti inquinanti, sono da attribuire ai detersivi, utilizzati in grande quantità tutti i giorni.

Quest’ultimi, oltre ad essere molto costosi, hanno un grande impatto ambientale sia per la loro costituzione, sia per la confezione in plastica oltre che per le pratiche industriali necessarie per la loro produzione in grandi volumi.

Se ci fosse un metodo efficace per contribuire alla salvaguardia del pianeta e allo stesso tempo risparmiare diversi euro sulla prossima spesa, non penseresti che è arrivato il momento di cambiare le proprie abitudini in casa?

Infatti, non tutti sanno che con pochi ed economici ingredienti, spesso già presenti in casa, è possibile produrre detersivi per lavastoviglie naturali ad impatto zero sul clima ed altamente performanti per igienizzare.

Limone, sale, aceto e acqua: un ottimo detersivo liquido!

Limone, ingrediente naturale per il detersivo

Non ci crederai, ma per la realizzazione di un detersivo liquido per lavastoviglie, performante come uno di quelli che si trovano sugli scaffali dei supermercati, bastano pochissimi ingredienti che oltre ad essere molto economici, sicuramente già possiedi in casa: acqua, limoni, sale marino grosso e dell’aceto bianco. Sono gli stessi ingredienti che abbiamo visto anche per la pulizia del forno e del forno a microonde, per esempio.

Anche i passaggi di preparazione sono molto semplici. Innanzitutto occorre tagliare i limoni in piccoli spicchi (si suggeriscono almeno 5 limoni, meglio se biologici) facendo ben attenzione a rimuovere i semi (la buccia invece deve rimanere attaccata). Gli spicchi di limone andranno poi messi in una pentola contenente almeno 800 ml – 1 litro di acqua (a seconda della dimensione dei limoni utilizzati), che andrà portata in ebollizione fino a che i limoni non diventeranno morbidi e cremosi (ci vorranno circa 25 minuti).

Raffreddato e mescolato il composto, dovremo filtrarlo (per togliere le parti dense ed i grumi, eventualmente aiutandosi con un cucchiaio) in un nuovo recipiente dove, successivamente, aggiungeremo circa 200 grammi di sale marino grosso e 100 ml di aceto bianco.

Portiamo la nuova miscela in ebollizioni per circa un quarto d’ora, mischiando bene il tutto. Raffreddato il prodotto, avremo un detersivo liquido per lavastoviglie low cost pronto all’uso ad impatto zero.

Se invece il tuo problema è che hai finito il detersivo per la lavastoviglie e cerchi una soluzione non necessariamente green o economica, puoi utilizzare il detersivo per i piatti. Questa soluzione vale anche a partire dal detersivo per piatti home made, creato con l’utilizzo di limone, sale e aceto.

Gli altri ingredienti necessari sono simili a quelli elencati nella ricetta precedente: acqua, limone, olio essenziale e aceto bianco. Occorre versare circa sei/sette cucchiai (mezza tazza) di detersivo per piatti in un recipiente.

Successivamente aggiungiamo un quarto di tazza di aceto bianco e la stessa dose di acqua. Mischio il tutto aggiungendo un limone spremuto e qualche goccia di olio essenziale. Mescolo e poi agito per bene la soluzione ottenuta finché non è ben liquida, per poi utilizzarla in tutta comodità per le nostre stoviglie.

Preferisci le pastiglie? Nessun problema!

Pastiglie lavastovigla con ingredienti naturali

Se si preferisce utilizzare delle comode pastiglie per lavastoviglie, ti interesserà sapere che anche quest’ultime possono essere realizzate in tutta semplicità con pochi facili ingredienti.

Per iniziare, procurati 150 gr di bicarbonato di sodio, 20 ml di acqua demineralizzata, qualche piccolo goccia di sapone liquido di Marsiglia (anche quest’ultimo si può facilmente produrre in casa) e circa una decina di gocce di olio essenziale (l’essenza più adatta è quella al limone).

Per iniziare versiamo il bicarbonato in un recipiente, aggiungendo il sapone di Marsiglia e, in seguito, l’olio essenziale. Successivamente, occorre versare delicatamente e poco per volta (per evitare reazioni fastidiose) l’acqua demineralizzata, avendo cura di mischiare e amalgamare bene la miscela.

Una volta ottenuto un composto cremoso ed omogeneo, occorrerà metterlo a riposo (a temperatura ambiente) in delle formine (come quelle del ghiaccio o dei dolci; a seconda della forma della nostra lavastoviglie) facendo attenzione ad uniformare il composto, evitando la presenza di bolle d’aria o grumi. Una volta solidificato (ci vorranno circa 24 ore), la pastiglia è pronta per l’utilizzo.

Quanto riportato sono solo degli esempi per permetterti di capire i principi dei detersivi home made, così da poter provare a sviluppare anche la tua ricetta personale.

In conclusione, la prossima volta che al supermercato ti troverai a scegliere i detersivi o le pastiglie per le lavastoviglie, prova a sostituirli, acquistando gli ingredienti necessari per realizzare i prodotti casalinghi.

Oltre a mettere in gioco la tua creatività, il pianeta ti ringrazierà e anche le tue tasche.