Dove si buttano le scarpe? Indicazioni per tutte le tipologie

La raccolta differenziata si pratica ormai da diversi anni, ma ancora molta gente ha dei dubbi su dove buttare alcuni materiali. Probabilmente, questo accade perché molti oggetti sono creati dall’unione di più materiali, come succede con le lampadine, gli accendini o le bombolette spray, per esempio, ma anche perché ogni comune smista i rifiuti in maniera diversa. Inoltre, questa confusione aumenta se si tratta di cose che non si gettano frequentemente, come le scarpe.

Qualsiasi tipo di calzatura può essere buttata, e sappiate che valgono sempre queste possibilità:

  • Potete contattare il proprio comune e chiedere informazioni, in modo da non sbagliare.
  • Potete raggiungere l’ecocentro più vicino e gettare il proprio rifiuto nel giusto contenitore di smistamento su indicazione degli addetti.
  • Se sono in buone condizioni, potete donare le scarpe usate: ogni comune mette dei contenitori a disposizione dei cittadini, per poter riporre la roba usata e permetterne il riutilizzo.

Dove gettarle?

Scarpa

Le scarpe vanno buttate nell’indifferenziato? No, vanno portate all’isola ecologica. Se non sono molto rovinate, il consiglio è quello di porle negli appositi contenitori per la raccolta degli indumenti. Ovviamente tutto dipende dal comune, come sempre, perché in qualche comune potrebbe anche essere consentito buttarle nel secco, ma solitamente non è così.

È importante saper distinguere i diversi materiali che compongono una calzatura, al fine di gettarli separatamente nei vari contenitori: i lacci, le solette, le bustine di gel in silice, possono essere portate all’ecocentro o buttati nell’indifferenziato, a seconda del comune. Le scarpe vanno solitamente portate all’ecocentro, anche qui con qualche eccezione che indica l’indifferenziato come bidone di destinazione. Infine, la scatola va gettata nella raccolta di carta/cartone.

Regalare o vendere le le scarpe

Al giorno d’oggi è fondamentale non incrementare l’inquinamento ed evitare, se possibile, di produrre più spazzatura. Gli aspetti positivi legati al riciclaggio sono parecchi: si compie una buona azione poiché si dona alle persone più bisognose, si creano meno rifiuti e si regala una vita nuova agli oggetti.

Se ci si dovesse rendere conto di non voler più tenere determinate scarpe, di qualsiasi genere esse siano (scarpe con tacchi, scarpe da ginnastica, ballerine, mocassini, o altro) e sono in buone condizioni e riutilizzabili, è opportuno donarle ed aiutare il prossimo.

Se le scarpe in questione sono in ottime condizioni, si può valutare anche l’ipotesi di rivenderle, ovviamente ad un prezzo più basso di quello a cui sono state acquistate. Al giorno d’oggi esistono vari siti o applicazioni sicuri che si occupano della vendita di prodotti usati, come Ebay per esempio. Perché non sfruttare questa opportunità? In molti altri paesi europei è normale acquistare o vendere prodotti di seconda mano online nei negozi locali o nei siti web.

Riciclo creativo delle scarpe

Scarpe tacco

Con l’uso di un po’ di fantasia, è possibile creare nuovi oggetti e donare vita alle scarpe ormai vecchie e sfatte, come abbiamo visto per il polistirolo, il sughero e tanti altri materiali e oggetti. Di fatto, il riciclo delle calzature vecchie è diventato una tendenza. Non importa il tipo di calzatura che si ha di fronte, tutte potrebbero trasformarsi in oggetti cool.

Alcuni esempi:

  • Un paio di stivali può diventare una mangiatoia per uccelli: bisogna fissare, su un tronco di albero, uno stivale e riempirlo con semi o frutta, si rivelerà una vera e propria attrazione per gli uccelli.
  • Le scarpe col tacco possono diventare un poggia libro: con un po’ di fantasia, questo tipo di calzatura potrebbe regalare un tocco di eleganza all’ambiente circostante.
  • Tutte le scarpe possono diventare una lampada: che siano stivali o altre calzature, bisogna fare un buco all’interno e mettere una lampadina; inoltre, è necessario creare, a proprio piacimento, altri fori sparsi in modo tale da far diffondere la luce. Ovviamente usate delle luci a led, altrimenti il calore delle altre tipologie di lampadine potrebbe rovinare la scarpa.
  • Gli stivali per decorare uno sgabello: semplicissimo da creare, bisogna infilare i piedi dello sgabello dentro gli stivali, questa simpatica combinazione regalerà un clima confortevole.

Quindi perché buttare le proprie scarpe se ancora posso essere utilizzate? A meno che non sia strettamente necessario, è opportuno contribuire a salvaguardare l’ambiente tramite il riciclo creativo e buttare oggetti del genere solo se sono davvero rovinati, vecchi e inutilizzabili.

Potete regalarle o buttarle nei cassonetti degli indumenti, da cui verranno prelevate e utilizzate. Altrimenti, se le scarpe sono proprio rovinate e da buttare, niente secco indifferenziato, portate tutto all’isola ecologica e gli operatori sapranno indicarvi il cassonetto giusto in cui riporli, nel rispetto delle regole della raccolta indifferenziata e dell’ambiente che ci circonda.

Infine, ricordate sempre che per ogni dubbio potete chiamare il numero di riferimento per la raccolta differenziata del vostro comune e lì sapranno darvi indicazioni specifiche per la zona in cui vi trovate.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO