Illuminazione bagno: regole, idee e consigli per valorizzarlo con le luci

L’illuminazione del bagno, come di qualsiasi altro ambiente di servizio, gioca un ruolo fondamentale. Il corretto posizionamento della luce artificiale valorizza la stanza, creando un’atmosfera calda ed accogliente, in armonia con il resto della casa.

Regole base per illuminare il bagno

La stanza da bagno è uno degli ambienti della casa più sfruttati ed è importante percepirne fin da subito la comodità, il comfort e la funzionalità.

bagno con luci led

Una buona illuminazione artificiale non deve essere eccessivamente invadente, perché creerebbe un’atmosfera asettica e distaccata. Diversamente, una luce scarsa renderebbe difficoltoso lo svolgimento delle normali operazioni quotidiane di igiene personale.

L’ideale sarebbe combinare dei livelli di illuminazione differenti, da poter gestire in maniera autonoma in base alle esigenze del momento.

Luci funzionali in bagno

In bagno la luce deve essere distribuita in maniera uniforme, in modo da poter raggiungere tutti gli angoli della stanza.

In genere, questo effetto lo si può ottenere con le plafoniere a soffitto, ma anche con degli apparecchi che proiettano il fascio luminoso direttamente contro le superfici orizzontali e verticali dell’ambiente. Queste soluzioni valorizzano moltissimo l’arredamento della stanza, specie se i complementi ed i sanitari sono realizzati in materiale lucido e di colore chiaro, provvisti di rubinetteria e maniglie cromate.

Chiaramente, in base alle dimensioni del bagno, aumenteranno anche i punti luce necessari per illuminare alcune aree davvero importanti, come il lavabo e lo specchio, nonché la vasca o il piatto doccia. Da non dimenticare però che abbiamo visto regole molto stringenti anche per i bagni di piccole dimensioni.

Tipi di luce in bagno

Il lavabo e lo specchio sono le aree più sfruttate del bagno e sono quelle che meritano un’illuminazione adeguata, che non crei fastidiose zone d’ombra.

A tal proposito, si possono montare delle strisce di luci a LED attorno alla cornice dello specchio. L’effetto che si ottiene è molto suggestivo e di funzionalità. Infatti, oltre ad essere particolarmente economiche, illuminano senza surriscaldarsi e senza bruschi cali di prestazioni in ambienti umidi.

Il sistema di illuminazione potrebbe essere inoltre integrato con delle appliques orientabili, posizionate ad un’altezza adeguata.

vasca idromassaggio

Per creare un ambiente rilassante e confortevole, è possibile montare nei pressi della vasca da bagno o del box doccia delle luci con tecnologia a LED, RGB o CCT che consentono di regolarne l’intensità ma anche le diverse tonalità per stimolare corpo e mente. Naturalmente, queste aree del bagno vanno particolarmente tutelate con degli impianti d’illuminazione a norma che rispettino gli standard di sicurezza europea EN60529. Gli indici di protezione (o IP) devono essere compresi tra 23 e 60 in base alla distanza dalle fonti di acqua e di umidità.

Come abbiamo già accennato nell’articolo dedicato all’arredamento del bagno, lo stile delle luci deve essere conforme all’arredamento generale della casa e soprattutto del bagno. I faretti da incasso, ad esempio, sono ideali per stanze moderne, contemporanee e dalle linee classiche. Le appliques, il lampadario a sospensione e le lampadine vintage sono perfette nei bagni in stile rustico, retrò oppure elegante. Le strisce a LED, invece, sono più adatte per una stanza futuristica.

La scelta dei colori

Il bagno può essere valorizzato con luci dalle tonalità calde, fredde oppure naturali. In genere, sono da preferire le lampadine con tecnologia a LED, perché consentono di ottenere un interessante risparmio in bolletta del 90% rispetto a quelle di vecchia generazione, come spiegato in un altro articolo sui pregi di questa tecnologia.

La scelta dei colori dipende sostanzialmente dal gusto personale, anche se, per la zona lavabo si consiglia di optare per un’illuminazione naturale, al fine di evitare di falsare l’immagine rimandata dallo specchio. Una luce fredda o troppo calda, infatti, potrebbe accentuare dei difetti fisici oppure alterare la percezione dell’incarnato.

Per quanto riguarda l’area relax, invece, non è prevista alcuna regola, per cui le luci possono essere scelte in base alle preferenze, optando volendo anche per luci colorate.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO