Le cimici verdi – Cosa sono? Sono pericolose? Come allontanarle

Durante le stagioni più calde, come l’estate, la natura si affolla maggiormente di tanti piccoli e grandi insetti. Alcuni di essi sono fastidiosi, perché, ad esempio, cantano (come i grilli), altri invece pungono o emettono sostanze puzzolenti o urticanti.

C’è un insetto, in particolare, dall’aspetto innocuo, ma con un potenziale molto pericoloso e irritante per l’uomo e l’ambiente: si tratta della cimice verde. Proviamo a conoscere più da vicino questo ospite che predilige il caldo estivo.

cimice verde

Descrizione delle cimici verdi

La cimice verde é un insetto di origine africana. Ama le temperature calde ed umide. Possiede un corpo dalla forma schiacciata. Il colore verde è tipico della maggior parte degli esemplari, ma possono avere anche un colore che tende al rossastro e marrone. Si distinguono comunque con facilità dalle cimici asiatiche.

Le sue dimensioni arrivano a toccare i 15 millimetri. Per questo motivo e per la forma particolarmente piatta, può facilmente introdursi nelle nostre case, persino attraverso i buchi della serrande o piccolissimi varchi delle zanzariere.

È dotata di ghiandole odorifere, che secernano un liquido maleodorante. Si tratta di uno specifico meccanismo di difesa. Se attaccata, la cimice spruzza questo liquido intaccando qualsiasi superficie. La consistenza del liquido è vischiosa, per cui aderisce su qualsiasi elemento, il quale si impregna di cattivo odore.

Pericolosità per l’uomo

La cimice verde attacca prevalentemente le monocolture posandosi sulle foglie. È il parassita più temuto del pomodoro, ma attacca qualsiasi pianta. Essa compromette irrimediabilmente grandi raccolti e per eliminarla completamente, gli agricoltori, sono costretti a ricorrere a pesticidi chimici.

cimice verde su foglia

La sua enorme potenza distruttiva sulle piante non si manifesta, invece, nell’uomo. La cimice si posa sul bucato steso al sole ad asciugare, sui tendaggi da esterno ed interno delle nostre case e persino su divani e indumenti personali. Oltre al cattivo odore che emana la cimice verde, l’unico pericolo per l’uomo è quella sgradevolissima sensazione di avere un incontro ravvicinato con un insetto.

Come allontanare le cimici verdi

Le cimici verdi sopravvivono e si riproducono maggiormente in estate. Durante questa stagione le abitazioni vengono areate più frequentemente. Le finestre e le porte dei balconi sono spesso aperte. Chi possiede un giardino, approfitta della calura, per trovare refrigerio all’aperto. Per questo motivo è molto probabile imbattersi in questi insetti così fastidiosi.

La cimice depone le sue uova sulle foglie o alla base delle piante. Quindi, per allontanare questo insetto, si deve intervenire innanzi tutto sulla loro riproduzione. Quando si individua la foglia compromessa dall’azione della cimice, occorre eliminarla con gesti molto delicati. In questo modo si impedisce la proliferazione dell’insetto. Con la stessa cautela si rimuoveranno le uova deposte alla base della pianta. Questo intervento per allontanare le cimici verdi è di tipo meccanico.

Rimedi naturali 

Possiamo intervenire anche con soluzioni ecocompatibili ricorrendo a sostanze naturali, come abbiamo già visto per le formiche.

Il repellente naturale per eccellenza è l’aglio. È vero che anche il suo odore non è molto gradito al nostro naso, ma ci può aiutare a tenere lontane le cimici a costo quasi zero realizzando con esso un repellente biologico. È semplicissimo produrre un potente repellente facendo bollire alcuni spicchi di aglio in mezzo litro di acqua e lasciandoli in macerazione per circa un giorno. Coliamo in un contenitore questo infuso e versiamo generosamente alla base delle nostre piante. Nessuna cimice cercherà il suo nido più in quel punto.

Un altro repellente a bassissimo costo e dall’odore più gradevole per il nostro naso e quindi anche per l’ambiente è una soluzione a base di sapone biologico del tipo Marsiglia. Preparare una soluzione con 100 grammi di scaglie di sapone fatte bollire in 500 ml di acqua naturale. Lasciar raffreddare per il tempo necessario e riempire uno spruzzino. Questo repellente sarà spruzzato su zanzariere ed arredi compatibili con il sapone. Potrete per esempio impregnare dei cuscini dei divanetti da esterno, anche abbondando con il prodotto, davvero sgradito alle cimici.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO