L’Inquinamento Atmosferico – Cause e Soluzioni alla portata di tutti

L’inquinamento atmosferico è uno dei più importanti e gravosi problemi ambientali del nostro tempo. 

Per via dell’inquinamento, le caratteristiche naturali dell’atmosfera terrestre vengono modificate biologicamente, fisicamente e chimicamente da agenti in grado di minarne la salubrità e la naturalità originaria.

Sostanze inquinanti modificano l’atmosfera rendendola sopraffatta di agenti potenzialmente pericolosi e nocivi per gli esseri viventi.

I principali responsabili dell’inquinamento atmosferico si possono suddividere in due categorie: fonti naturali e fonti antropiche.

Le fonti naturali sono quelle riconducibili alle emissioni dei vulcani, ad esempio, agli incendi oppure ai processi biologici.

Le fonti antropiche sono tutte quelle dipendenti dal traffico veicolare, dalle industrie, dal riscaldamento e da tutti i processi creati dall’uomo che producono gas di scarico potenti e inquinanti.

inquinamento dell'aria

Inoltre, l’inquinamento atmosferico si suddivide ulteriormente in altre due sottocategorie: quello cosiddetto indoor (all’interno delle mura domestiche) e quello outdoor (fuori, all’aria aperta).

L’inquinamento atmosferico indoor è causato ad esempio dagli elettrodomestici per cucinare, dal riscaldamento e dall’illuminazione.

L’inquinamento atmosferico outdoor è invece causato dalle emissioni dei generatori di energia, dai trasporti, dalle industrie e dalle industrie agricole, per citarne alcuni.

Secondo le ricerche e i dati conclusivi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno 4,3 milioni di morti sono da attribuire all’inquinamento indoor, mentre 3,7 milioni sono da attribuire all’inquinamento outdoor.

Sempre secondo la stessa fonte, il 92% della popolazione mondiale non respira aria pulita. Sono dati allarmanti se si pensa che nessuno ne è davvero immune.

L’OMS ha verificato inoltre che 3,8 milioni di morti all’anno sono da imputarsi all’inquinamento dell’aria domestica derivata da fonti di energia non pulita utilizzate per cucinare e 90 stati su 193 non regolamentano le emissioni provenienti dai veicoli a motore.

Uno stato dell’arte allarmante se si considera l’evoluzione tecnologica a cui siamo giunti e quanto potrebbe aiutarci a rimediare.

Cosa possiamo fare in prima persona?

A seguito di questi dati preoccupanti, il primo pensiero che sovviene è: “Cosa possiamo fare?”.

Al di là dei progressi dei ricercatori per quanto concerne le energie rinnovabili e gli accordi a livello governativo, ogni singolo cittadino del mondo può adoperarsi e mettere in pratica alcuni tipi di accorgimenti per migliorare le condizioni atmosferiche dell’aria intorno a sè.

Innanzitutto, ognuno di noi potrebbe preferire l’utilizzo dei mezzi pubblici al posto delle auto private, oppure condividere l’auto, attraverso gli innumerevoli sistemi di car sharing, riducendo così il numero di vetture in circolazione.

Lifestyle Green Relax Women Woman Female Nature

Sarebbe preferibile anche utilizzare la bicicletta oppure sfruttare le distanze per tenersi in forma e fare una bella passeggiata.

Un altro modo di contribuire alla salvaguardia dell’aria che respiriamo, è assicurarsi che le industrie utilizzino tecnologie pulite per la produzione.Se così non fosse, preferirne altre, più accorte alla salvaguardia dell’ambiente.

Sicuramente scegliere tecnologie di illuminazione pulita come le lampade solari, i pannelli solari o fotovoltaici potrebbe essere un modo per contribuire alla causa, come, di conseguenza, investire in ammodernamenti volti all’energia pulita.

La Giornata Mondiale dell’Ambiente

L’inquinamento atmosferico è stato il tema della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019, svoltasi in Cina. La giornata è stata ricca di temi, spunti di riflessione e di discussione, e ha sensibilizzato l’opinione pubblica mondiale sull’argomento, promuovendo stili di vita e soluzioni alla portata di tutti.