Orti in affitto: cosa sono, come funzionano e perchè piacciono tanto

In una società frenetica come la nostra, molto spesso facciamo dei beni materiali la nostra priorità, trascurando e dimenticandoci di quelle che sono le nostre passioni e le attività che ci fanno stare bene. È proprio per una sorta di ritorno alle origini che è nata l’idea degli orti in affitto.

Si tratta di un fenomeno che si sta espandendo sempre più, coinvolgendo non solo il nostro Paese. Il grande successo degli orti in affitto deriva dal fatto che la maggior parte delle persone non hanno uno spazio fisico in cui potersi dedicare, anche volendo, a questa attività. Soprattutto per chi abita in città o in condominio, dove si è già fortunati se si possiede un terrazzo, diventa un lusso avere a disposizione un giardino o un appezzamento di terra. Da qui l’idea di dare un’opportunità di riscatto a quelle persone che amano il contatto con la natura e l’autocoltivazione di cibi sani.

verdure orto in affitto

Gli orti in affitto vengono impiegati maggiormente per la coltivazione di ortaggi, ma possono essere utilizzati anche per realizzare frutteti o per l’attività di semplice giardinaggio per piante e fiori ornamentali. Si tratta di attività che hanno la capacità di creare benessere interiore in chi le pratica, ed è proprio questo l’obiettivo che si prefiggono.

Questo fenomeno ha realizzato il sogno di quanti volevano possedere un pezzo di terra da coltivare. È indubbia la soddisfazione che si può ricavare da questa attività. Bisogna lavorare sugli ortaggi che più si preferiscono con molta cura e costanza, ma il loro gusto sarà in grado di ripagare tutti gli sforzi.

Non c’è paragone tra un prodotto ortofrutticolo acquistato al supermercato e uno coltivato con le proprie mani. Si diventa consapevoli delle proprie capacità e dei risultati che si possono ottenere. Ne derivano ortaggi e frutti salutari di cui si conosce la provenienza e i prodotti con cui vengono trattati: il loro consumo sarà a km 0.

Peculiarità e caratteristiche degli orti in affitto

Gli orti in affitto si presentano come piccoli lotti di terreno che vengono messi a disposizione a chi ne fa richiesta, da privati, associazioni o aziende agricole. Sono collocati solitamente in aree urbane, oppure appena al di fuori di esse, in luoghi comunque non troppo complicati da raggiungere.

orto in affitto

Non ci sono particolari vincoli di età o particolari requisiti per poter ottenere un proprio lotto. Ne possono far richiesta anche proprietari di attività private come i ristoratori, per poter garantire ai propri clienti la qualità dei prodotti adoperati. Il coltivatore, in cambio di una quota di affitto, può gestire il proprio terreno nel modo che preferisce, munito di sementi e attrezzature.

I lotti solitamente vengono dimensionati in base alle esigenze di chi affitta, quelli che vanno per la maggiore hanno dimensioni che si aggirano indicativamente tra i 50 e i 100 mq. Vengono delimitati l’uno dall’altro e sono muniti di impianti di irrigazione.

Vengono completati da strutture nelle quali riporre le attrezzature e non sono rari i ritrovi tra tutti i coltivatori, durante i quali ci si possono scambiare tecniche e consigli di lavoro. Si soddisfa il proprio pollice verde, rispettando alcune semplici regole, alcune universali e altre che variano da orto ad orto. Tutti gli orti vanno gestiti con il massimo rispetto per l’ambiente e non è tollerato deturpare il proprio appezzamento. Alcuni vanno coltivati seguendo le regole della agricoltura biologica e sono banditi i prodotti chimici.

Gli ortaggi ottenuti solitamente possono essere consumati solo dal produttore stesso. Quest’ultimo infatti ha il divieto di venderli, in quanto si tratta di una attività di produzione per uso personale. Il cibo quindi, regalato o consumato dal coltivatore stesso, è una garanzia di freschezza e qualità.

Esiste anche la possibilità che la persona che prende in affitto l’orto non sia in grado di gestirlo, per mancanza di tempo e/o capacità. Può quindi decidere di affidare la cura del proprio lotto a un coltivatore a sua scelta, che dimostri le conoscenze adeguate a tale compito, e spesso si tratta dello stesso agricoltore che gli affitta il terreno. Questa è per esempio un’opportunità offerta da un orto in affitto a conduzione familiare, che si trova a Terni, e che potete conoscere all’indirizzo ortoadomicilio.com.

verdure orto in affitto

Gli enormi benefici che possiamo trarre da questo fenomeno

Grazie agli orti in affitto, sporcarsi le mani con la terra diventa un’opportunità. Per cominciare pensiamo ai benefici che il coltivatore trae da questa attività. Passando la maggior parte delle nostre giornate in luoghi chiusi, spesso non ci si accorge nemmeno di quanto invece farebbe bene trascorrere più tempo a contatto con la natura. E non si tratta solo di rigenerare il proprio corpo e la propria mente, ma di lasciarsi coinvolgere dallo straordinario spettacolo che la natura ci regala. Tutto questo a maggior ragione dovrebbe valere per chi vive in città ed è costretto continuamente a vedersi circondato solo da condomini e strade trafficate.

L’orto permette di prendersi una pausa dalla vita frenetica, permette di rilassarsi e di godere dello spettacolo dettato dalla crescita delle colture, che si tratti di ortaggi, fiori o frutti. Passare del tempo all’aria aperta, rappresenta un vero toccasana per il nostro organismo, così come lavorare in prima persona con la terra.

cesto di verdure orto

Un altro importante beneficio è quello derivato della qualità del cibo che portiamo sulla nostra tavola. Potremo conoscere la provenienza dei cibi, produrre in prima persona gli alimenti che poi si andranno a consumare, che è anche una bella soddisfazione.

I coltivatori non professionisti, hanno l’opportunità di considerare il proprio orto anche sotto un altro aspetto: le relazioni di amicizia che si possono instaurare con gli altri lavoratori. Scambiarsi consigli, indicazioni, segreti, tecniche e colture, è una grande occasione per ampliare le proprie conoscenze. È sempre un’ottima cosa la condivisione tra persone che hanno una passione in comune.

Per chi prova amore per la terra, è innegabile anche l’impatto positivo che gli orti in affitto regalano all’aspetto generale delle città e della campagna. Aumentando il verde, di cui abbiamo tanto bisogno, già solo visivamente cambia la nostra percezione. Questo perchè oltre che nelle campagne gli orti vengono costruiti anche in aree periferiche cittadine, meno inquinate, ma spesso prima degradate e abbandonate. Vengono così riscattate e riqualificate grazie agli orti che diventano spazi green.

Inoltre, questi spazi verdi di coltivazione permettono un drastico risparmio nell’economia dei coltivatori, incentivandoli a continuare questa attività, mentre affittano parte del loro orto.

Siamo alle prese con un fenomeno che sta avendo sempre più successo e considerando la mancanza di impatti negativi, è destinato a coinvolgere un numero sempre maggiore di cittadini.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO