Pareti in cartongesso: caratteristiche, pro, contro, costi e cose da sapere

Il cartongesso è tra i materiali più sfruttati nell’ambito dell’edilizia. Siamo nel contesto dell’edilizia leggera, logicamente, viste le caratteristiche del materiale stesso. Può essere installato con rapidità e si dimostra più leggero del mattone.

Altra peculiarità del materiale è data dalle sue potenzialità in termini di termoacustica. Ciò lo rende l’alleato perfetto all’interno di un’abitazione, un edificio o qualsiasi altro contesto in cui si necessiti la realizzazione di elementi edilizi in tempi brevi (per esempio per dividere una cameretta in due camere), potendo sfruttare le capacità termoacustiche che il materiale può garantire.

Già, ma quali sono le caratteristiche generali del materiale? Quali sono i suoi punti di forza e debolezza? E a quanto ammonta il costo per la lavorazione e l’installazione di elementi in cartongesso? Abbiamo già visto alcune informazioni su come si lavori, dipinga e stucchi il cartongesso, soprattutto per quanto riguarda i controsoffitti. Approfondiamo le questioni.

Caratteristiche strutturali del cartongesso

Separazione in cartongesso in un salone

Partiamo da una descrizione generale del materiale, soffermandoci sulle sue caratteristiche strutturali.

In primo luogo, va specificato che una parete in cartongesso può presentare dimensioni variabili. Lo spessore, infatti, cambia da un elemento all’altro, al punto tale da permettere a un costruttore – e al cliente annesso – di poter contare su un buon livello di personalizzazione della struttura.

Per dare un’idea, il cartongesso acquistabile in un qualsiasi centro apposito, dedicato al bricolage, presenterà uno spessore pari a circa 13 millimetri. Siamo nell’ordine del mezzo pollice, misura standard per chi intenda realizzare una parete classica.

Entrando ancor più nel dettaglio, una singola parete in cartongesso potrà essere concepita a fronte di uno spessore pari a una decina di centimetri. La parete andrà realizzata utilizzando due lastre differenti, con tanto di intercapedine. L’intercapedine potrà anche essere riempita con materiali fonoassorbenti. Una simile procedura contribuisce ad alimentare ulteriormente le peculiarità del cartongesso, prezioso nel fornire tutti i suoi vantaggi agli inquilini di un edificio.

Cartongesso: uno sguardo ai pro e ai contro

A proposito dei vantaggi, torna utile stilare un elenco di pro e contro inerenti alla lavorazione e all’utilizzo del cartongesso.

Partendo dai punti di forza, il cartongesso si mette in evidenza per la relativa semplicità alla base della sua lavorazione.

Sia ben chiaro: lavorare il cartongesso non è una mansione da principianti, poiché richiede conoscenze non indifferenti; tuttavia, stiamo parlando pur sempre di un materiale di più facile lavorazione rispetto a tanti altri elementi edilizi, e che pertanto, a fronte di una simile “modellabilità”, consente a chi lo desidera di cimentarsi nella sua lavorazione.

Un secondo punto di forza è dato proprio dalle sue ottime capacità di adattamento. Il cartongesso può essere lavorato con grandi possibilità di applicazione, permettendo di realizzare pareti e altri elementi con un’eccezionale libertà compositiva.

Inoltre, la sua messa in posa è relativamente semplice. Ciò lo rende un materiale ideale per la concezione di elementi strutturali in tempi (e costi) ridotti.

Venendo ai punti di debolezza, però, si segnala una maggiore facilità nel raggiungere l’usura, oltre che una certa difficoltà nell’agganciare elementi metallici o installare mensole (che dovranno essere attaccate senza staffe). Trattandosi di un materiale leggero, il cartongesso è delicato e poco adatto a grandi sollecitazioni, il che lo rende non particolarmente pratico per le questioni citate.

Cartongesso: info sui costi

Realizzazione muro in cartongesso in ufficio

Particolarmente interessante il discorso relativo ai costi del cartongesso. Il materiale, generalmente, può essere installato a un prezzo che varia dai 25 ai 45€ al metro quadro, ma va precisato che la spesa può variare in base alle caratteristiche delle mura da realizzare.

Si pensi, ad esempio, alla necessità di tirare su pareti per spazi con accessibilità ridotta: in questi frangenti, il cliente deve sapere che il costruttore aumenterà di certo la spesa dell’installazione, in virtù della maggiore complessità derivante dall’operare in spazi complessi e poco pratici. L’aumento del prezzo di listino potrebbe anche toccare il 50% del prezzo di base.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO