Pergotende: coperture ottimali per la bella stagione

Con la primavera alle porte, la voglia di vivere l’esterno della propria abitazione si fa sentire, e quale miglior momento per installare delle pergotende? Si tratta di strutture in grado di coprire uno spazio aperto, realizzate in vari materiali, e dotate di un meccanismo che consente lo scorrimento di una tela per celare la zona adibita al relax, che sia un balcone o un pezzo di giardino. La pergotenda è fatta per essere stabile e duratura, anche se non è un’opera edilizia, ma un elemento accessorio capace di riparare dagli agenti atmosferici e da occhi indiscreti, aumentando la privacy dell’area esterna. Inoltre, è anche piacevole da guardare grazie alle nuove tendenze di design, e diventa un vero e proprio complemento d’arredo del giardino o del pergolato, come abbiamo visto anche con le tende a vela o le tende da sole motorizzate.

pergotenda 3
Esempio di Pergotenda – Marca Tendaflex

L’imbarazzo della scelta: le tipologie di pergotende

La prima domanda che ci si pone prima di valutare le varie opzioni in campo è quanto costa una pergotenda. È difficile definirlo a priori, dato che vanno considerate diverse caratteristiche tra cui i materiali, la metratura e la tipologia scelta. Se si volesse stabilire un range, potremmo dire che il prezzo delle pergotende si aggira attorno ai 2.000 euro per un buon prodotto, fino ad arrivare anche ai 10.000 euro della pergotenda bioclimatica, che si apre e si chiude grazie alla sue lame orientabili, e può essere impreziosita con illuminazioni a led, creando un ambiente sfavillante perfetto per le prime serate della bella stagione. Le tipologie più diffuse sono la pergotenda addossata e quella autoportante.

La pergotenda autoportante si regge su quattro montanti ed è sovrastata da una copertura orizzontale posta a 90°, a differenza di quella addossata, che necessita di due pilastri per essere sorretta, oltre a due colonne orizzontali ancorate alle pareti della casa su cui verrà posta la tenda. La pergotenda addossata si trova generalmente all’ingresso delle case, creando una veranda sfruttabile in qualsiasi occasione, mentre le pergotende autoportanti si prestano per ampi spazi, dove la struttura va a fondersi col paesaggio circostante. Sui balconi e i terrazzi è possibile trovare delle pergotende inclinate, oppure muro a muro nei giardini interni, costruite attraverso montanti orizzontali che sostengono il tendaggio e consentono il suo scorrimento.

pergotenda 1
Esempio di pergotenda di marchio Tendaflex

I materiali più utilizzati

Quando viene soppesata la scelta di una pergotenda, si considerano anche i materiali. Una pergotenda in legno ha una resa estetica impareggiabile, capace di integrarsi abilmente con l’ambiente naturale all’esterno. Come abbiamo visto anche parlando di recinti per il giardino, oltre all’impatto visivo, il legno è funzionale in quanto materiale resistente, anche se ha bisogno nel corso del suo ciclo di vita di una serie di interventi di manutenzione alla fine della bella stagione, soprattutto nelle zone della pergotenda più esposte al sole, eseguiti applicando un agente impregnante all’acqua dopo aver lavato la superficie con acqua e sapone.  Più leggero del legno e meno avvezzo alla manutenzione, l’alluminio si adegua ai contesti moderni grazie alle sue linee pulite.

Non va infatti dimenticato che una pergotenda deve trovarsi in armonia con gli ambienti in cui verrà installata, creando un continuum tra le varie parti dell’abitazione, diventandone un vero e proprio prolungamento. Inoltre la parte al di sotto della copertura potrà essere arredata seguendo lo stile preesistente della casa. Attenzione alle dimensioni: per ottenere delle perfette proporzioni bisognerà trovare un compromesso tra lo spazio necessario al relax e l’area di giardino a disposizione, altrimenti si avrà un effetto sbilanciato dal punto di vista delle proporzioni.

Se individuare il materiale migliore risulta impossibile, una pergotenda che sia in legno e in alluminio è la soluzione ideale per unire affidabilità e leggerezza. L’effetto finale è inoltre ottimo dal punto di vista estetico, come potete vedere da alcuni esempi di pergotenda in legno e in alluminio di Tendaflex.

pergotenda 2
Pergotenda Tendaflex

Pergotende per la casa: in che modo la valorizzano

Possedere una pergotenda significa maggiore lustro per gli spazi esterni, rendendoli vivibili anche con l’arrivo dei primi caldi.  Non solo: le coperture consentiranno di trascorrere in piacevole compagnia i primi pranzi all’aperto, tutelando l’intimità del momento e rilassandosi attraverso il contatto con la natura. Inoltre si potranno godere le prime serate primaverili mantenendosi al riparo da freddo e umidità. A seconda di come si presentano le facciate dell’immobile, è possibile scegliere la pergotenda più consona, partendo dalla struttura fino alla copertura.  Quest’ultima, grazie a una chiusura a impacchettamento, potrà coprire parzialmente o totalmente la zona deputata al relax, a seconda del clima esterno, creando un piccolo angolo di paradiso.

Prima di procedere con l’installazione, è bene analizzare il terreno, curando di scegliere una parte di giardino priva di radici o altri impedimenti che potrebbero compromettere la regolarità della pavimentazione. Alcune aziende specializzate mettono a disposizione dei loro clienti, insieme alle pergotende, pedane appositamente studiate per ovviare ai problemi di cui sopra.

Un occhio di riguardo va prestato anche al luogo in cui verrà ubicata la pergotenda, perciò è importante studiare come sono posizionate le varie stanze della casa, cercando di capire vicino a quali è meglio collocarla, a seconda delle esigenze che hanno i suoi occupanti.

Le pergotende però non sono un accessorio riservato esclusivamente agli ambienti privati, anzi: i locali e i ristoranti adottano questo sistema durante l’alta stagione per attirare la clientela e farla godere di un attimo di pace, allargando lo spazio a disposizione dell’esercizio commerciale per accogliere più persone possibili.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO