Piatti di plastica sporchi: dove si buttano? Le indicazioni da seguire

Differenziare la spazzatura per facilitare il riciclo dei rifiuti e dare loro nuova vita. Questo meccanismo tanto semplice quanto articolato e complesso permette di tutelare l’ambiente mantenendolo più pulito e ospitale. La raccolta differenziata, però, deve essere fatta in modo corretto, così da permettere alle industrie di riciclare i singoli rifiuti e trasformarli in nuovi oggetti. Tra i materiali da riciclare troviamo soprattutto plastica (una delle principali fonti di inquinamento), metallo (alluminio in particolare), vetro e carta.

dove buttare piatti di plastica sporchi

Dove si buttano i piatti in plastica

Separare correttamente la spazzatura ed i rifiuti è il primo passo per una raccolta differenziata funzionale e consapevole. Dopo aver suddiviso i vari elementi per materiale, infatti, ogni pezzo verrà trattato in modo idoneo per poi procedere al riciclo e al recupero oppure allo smaltimento definitivo.

A seconda della tipologia di rifiuto possono essere applicate diverse tecniche di smaltimento. I rifiuti da differenziare, solitamente, vengono inceneriti (smaltimento) o stoccati (recupero e riciclo). Il materiale organico, invece, in genere viene indirizzato verso il compostaggio. Carta, alluminio, plastica e vetro, infine, sono sistemati per poter essere inseriti in un nuovo circolo di produzione dando vita al riciclo della spazzatura.

Talvolta, capire dove vanno buttati i vari rifiuti può non essere così immediato. Se ad esempio è intuitivo capire dove gettare la scatola di cartone dei cereali non è lo stesso per quanto riguarda i piatti di plastica sporchi. Secondo la raccolta differenziata, nel bidone della plastica devono essere inseriti tutti gli elementi in materiale plastico (imballaggi, buste, bottiglie, e così via). Piatti di plastica (così come i bicchieri) usa e getta vanno considerati come elementi da riciclare e quindi devono essere buttati all’interno del bidone della plastica.

Come trattare i piatti di plastica sporchi

Una volta capito che i piatti di plastica devono essere trattati e gestiti come un qualsiasi altro rifiuto in materiale plastico, occorre precisare che questo discorso vale anche per quelli usati e sporchi. Infatti, sia i piatti che i bicchieri in plastica usa e getta possono (e devono) essere gettati nel bidone della raccolta differenziata della plastica.

Spesso e volentieri il dubbio dell’utente deriva dall’idea che nei cassonetti della raccolta differenziata vadano gettati soltanto oggetti puliti. Questo è in parte vero, tanto che prima di buttare via i piatti di plastica è necessario eliminare tutti i residui di cibo più grandi. Ovviamente non devono essere lavati al pari dei piatti di porcellana, ma è sufficiente eliminare le rimanenze per poi passarli velocemente sotto il rubinetto prima di buttarli via. In alternativa basta anche utilizzare un tovagliolo per rimuovere lo sporco più grande, senza nemmeno sciacquare i piatti di plastica sotto l’acqua.

Qualora i piatti di plastica restassero comunque sporchi o unti anche dopo aver eliminato i pezzi più grandi di cibo, questo non rappresenterebbe alcun problema per quanto riguarda il processo di riciclo e recupero. Nelle industrie, infatti, tutti gli scarti ed i rifiuti destinati al recupero vengono lavati accuratamente prima di venire indirizzati verso la loro nuova destinazione d’uso.

Per quanto riguarda, invece, le posate in plastica è necessario precisare che queste vanno necessariamente gettate nel cassonetto della raccolta indifferenziata, poiché non possono venire riciclate e devono essere smaltite.

Posate plastica

Per ulteriori chiarimenti, tuttavia, è opportuno chiedere presso il proprio comune di residenza per avere informazioni più dettagliate sulla raccolta differenziata.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO