Progetto finalista categoria studenti


valentinaconteVALENTINA CONTE
Politecnico di Milano



Proposta 3
ABITARE, CONDIVIDERE, RICREARSI
“Vivere ed usufruire degli spazi dell’edificio a seconda della necessità degli utenti; questo il principale punto del progetto: il centro della ricerca è l’uomo, tutto funziona a seconda delle sue esigenze e del suo modo di vivere. Il progetto tenta di dare un carattere distintivo all’edificio attraverso l’idea di considerare tutta la struttura un piccolo quartiere all’interno del quale vivono spazi collettivi e privati. Questi luoghi sono rappresentati da celle in muratura in affaccio sulle vie interne dell’edificio che si rapportano anche con il verde. Le funzioni principali, per alimentarsi o per la cura della persona, sono quindi a portata di mano, mentre le attività della vita comune si raggiungono in tempi brevi poiché il mezzo che prevale all’interno del progetto è la bicicletta. Il progetto è orientato inoltre alle nuove tecnologie con attenzione alla salubrità ed al risparmio energetico.”

DESCRIZIONE DEL PROGETTO
Questo piano di lavoro proposto tenta di dare un carattere distintivo all’edificio attraverso l’idea di considerare tutto il luogo della struttura un piccolo quartiereall’interno del quale vivono funzioni collettive e spazi privati. Gli alloggi sono stati ideati per ospitare turisti di Milano e studenti universitari, i quali possono usufruire di tutti i servizi che gli sono stati dedicati appositamente per la loro vita da studenti. Un altro aspetto importante è stato quello di considerare il progetto a misura d’uomo, cercando di rispettare le necessità ed i bisogni degli utenti quindi all’interno dell’edificio vi sono spazi per il deposito di biciclette su quasi tutti i livelli. Le strutture che ospitano le principali funzioni sono quindi celle costituite in muratura poste su una struttura portante in pilastri di calce struzzo armato. I muri sono costituiti da diversi strati di isolante in pannelli di sughero, mentre gli interni degli alloggi sono rivestiti in pannelli di legno, così da ottenere una trasmittanza a norma di legge e consentire una classificazione in classe A della struttura, quindi a risparmio energetico. All’ultimo piano è presente del verde a livello della copertura sotto forma di fioriere, rampicanti ma anche sotto forma di piccolo orto per la coltivazione di essenze e verdura come attività ricreativa per gli utenti. Inoltre è previsto l’utilizzo unità a pompa di calore di tipo reversibile acqua/aria, a compressione elettrica, in grado di sfruttare l’estrazione di acqua di falda come fonte geotermica per la produzione dei fluidi termovettori caldo e freddo in qualsiasi stagione di funzionamento (mediante inversione di ciclo).

Scarica la scheda del progetto