Progetto finalista categoria studenti


annagregoriANNA GREGORI
Accademia delle belle arti di Cuneo



Proposta 5
PARENTESI VERDE
“Nell’anonimo tessuto urbano si è pensato ad un edificio che diventi emergenza formale, riconoscibile, anche se di dimensioni ed altezza minori rispetto all’intorno. Si è voluto, nel progetto, conservare il nucleo strutturale “nascondendolo”, però, dietro un elemento involucrante mistilineo, con prevalenza della linea curva, dando sensazione di dinamicità, nell’alternanza di tensione e distensione. Il carattere allusivo simbolico, nell’invaso interno, si carica di energia attraverso l’uso del colore, crea spazi avvolgenti e caldi che esaltano e favoriscono sia i momenti di vita individuale che quella associativa. L’intero progetto, totalmente eco-pensato, ritaglia anche lembi di intrigante natura che ne avvolge la facciata, si adagia sul tetto e fa da cornice al retro dell’edificio.”

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

La struttura ideata da Anna Gregori si imposta e si concentra su forme curvilinee, che sono presenti in tutto il progetto dall’esterno all’interno. Da subito colpisce la facciata con il suo gioco di curve che escono ed entrano dal perimetro di riferimento, sempre però nel rispetto della cubatura esistente e degli elementi portanti precedenti. La struttura si caratterizza anche dalla presenza di due gradinate laterali, da un montacarichi centrale (con attenzione alle norme in materia di disabilità motoria), dalla vetrata cilindrica dell’ingresso che continua verticale fino alla sommità. Il piano seminterrato presenta tutti i locali tecnici per gli impianti della struttura, la predisposizione per una sala palestra e locali lavanderia. Mentre i servizi come: sala bar, zona d’attesa con annessa sala internet point, biblioteca e zona relax, si trovano direttamente sul primo piano fuori terra, distribuiti in modo funzionale per i loro fruitori. Nel secondo e terzo piano vengono sistemate le camere seguendo lo stesso concetto di linea sinuosa che è situato all’esterno, ammorbidita per la funzionalità dei vani. Sul piano del tetto troviamo su un’ala i pannelli fotovoltaici per la completa autonomia energetica dello stabile; nello spazio restante una zona di relax e studio all’aria aperta, accessibile dall’ascensore e dalla scala antincendio. Il progetto architettonico cerca di coinvolgere i residenti e di farli sentire parte di un tessuto urbano che va al di là della semplice convivenza fra vicini di casa.

GUARDA IL VIDEO
Video del progetto realizzato da Anna Gregori, descrizione del programma di riqualificazione della struttura situata in Via Paullo 3 a Milano.

Scarica la scheda del progetto