La terza edizione del concorso “la Casa di Domani” ha chiesto agli studenti italiani di progettare il recupero e la riconversione di una casa di proprietà dell’Associazione Comunità Nuova Onlus a Milano, che ospiterà giovani dai 18 ai 24 anni in diffi coltà e privi di una rete famigliare, in particolare ragazzi provenienti dal circuito penale minorile. È stato selezionato come progetto vincitore quello più concreto, effettivamente realizzabile e focalizzato sulle quattro tematiche fondamentali e caratteristiche dell’Osservatorio sulla Casa: comodità, risparmio, salute e rispetto per l’ambiente. In questa edizione, inoltre, non ci siamo limitati a diffondere un comunicato stampa, ma abbiamo deciso di entrare nelle Università per incontrare faccia a faccia gli studenti, confrontandoci con le menti del domani raccogliendo un’esperienza che ci ha arricchiti tantissimo. Oltre trentacinque le Università coinvolte, tra cui anche alcune internazionali, otto quelle che abbiamo visitato, alcune delle quali hanno costruito dei veri e propri workshop.Duemila studenti e centinaia di docenti con cui ci siamo confrontati e che abbiamo incontrato. Nel corso dei mesi è aumentata molto la visibilità dei nostri canali di comunicazione.
Abbiamo, inoltre, costituito un nucleo di ambasciatori, esperti che hanno collaborato ad accrescere il nostro progetto, con cui è stato fatto un lavoro di co-costruzione importante: ennesimo ingrediente per fare un percorso di collaborazione per immaginare il futuro ideale.
I risultati di questa edizione?
Una forte partecipazione da parte delle Università: oltre duecento gli iscritti al concorso, dei quali abbiamo selezionato dapprima i primi trentadue più validi e, infi ne, nominato i dieci fi nalisti, che abbiamo invitato all’evento della proclamazione del vincitore il 14 aprile 2016.


Le foto dei protagonisti e dei partecipanti dell’evento dell’11 giugno 2015.



Le foto dell’evento di premiazione del 14 aprile 2016.