Quanto costa arredare casa? Una stima a seconda del numero di stanze

Sia che tu stia pensando di mettere su casa, sia che ti trovi già imbarcato nell’impresa, il pensiero di quanto costi arredare, è sempre lo stesso. C’è la cucina, la camera da letto, il bagno, la zona soggiorno, lo studio/stanza degli ospiti, la lavanderia. Più le stanze aumentano, più servono mobili e oggetti di varia natura.

Chiaramente, dipende tutto dalle dimensioni dell’abitazione e dal numero di persone del nucleo familiare ma i costi relativi agli arredi dipendono principalmente dallo stile che si intende dare all’ambiente.

Arredo casa

Dimensioni dell’abitazione

Potremmo dividere in tre categorie, seppure per sommi capi, le abitazioni in base alle dimensioni.

Una prima categoria comprende i monolocali, i bilocali e i trilocali. Una seconda categoria, gli appartamenti dai quattro ai sette vani e infine, le abitazioni da otto vani in su (ville e villini inclusi). Più stanze dovremo arredare più i costi aumenteranno.

In questa descrizione prenderemo in considerazione gli elementi essenziali che non possono mancare, relativi ad una fascia di prezzo media e realizzati secondo uno stile funzionale e minimal.

Arredo taglia mini per mono o bilocale

Per la prima categoria abitativa, quindi, scegliendo uno stile funzionale e minimal (ma non di design perchè i costi smettono di essere oggettivi e prenderebbero la piega del gusto alquanto soggettivo del disegnatore, spesso famoso e costoso), accostandoci a mobili e complementi d’arredo semplici ed essenziali, si potrebbe spendere anche una cifra non esorbitante.

Per fare un esempio, l’arredo di un trilocale, partendo da zero, può andare dai 6.000,00 Euro in su. È possibile acquistare la cucina ad un costo di 1500 – 1600 €, un bagno a 1700 €, un soggiorno a 1000 €, spendendo un po’ di più per la camera da letto con 2000 € circa.

Arredo taglia midi per quadrivani, pentavani o esavani

Come anticipato, aumentando il numero dei locali è necessario pensare più spazi. A cucina, camera da letto, bagno, un’area lavanderia separata, magari anche con area stireria (altrimenti bisognerà trovare il modo di mettere la lavatrice in bagno e nasconderla come abbiamo già visto), e soggiorno, si aggiungono una o due camerette per bambini e uno studio. Aumenta pertanto il bisogno di diversificare anche i complementi d’arredo.

Ciò significa che se in un trilocale andremmo a scegliere un open space per cucina e soggiorno, trasformandolo in cucina-soggiorno, in un appartamento più grande opteremmo per una cucina più importante, il cui prezzo, a seconda della casa di produzione, potrebbe variare non poco (da 3000 € a 12000 €) e un soggiorno distaccato con divani e scaffalatura separati dal disegno della cucina.

Le stesse camerette per i bambini, specie se maschio e femmina, potrebbero oscillare intorno ai 5000 € – 6000 € ciascuna. Questo sempre a prescindere dal marchio e dalla qualità. Più costose saranno quelle realizzate in legno, più convenienti quelle in compensato. Per un appartamento di sei vani, dunque, considerando i soli elementi essenziali, è possibile arrivare a spendere anche 25000 – 30000 €.

Arredo taglia full per abitazioni da sette vani in su

Casa

Prendendo in considerazione gli arredi basic, considerato il numero di spazi da riempire, la cifra relativa agli arredi inizia a salire vertiginosamente. Non per scoraggiare, ma sarebbe anche opportuno, come la maggior parte di persone fa, servirsi anche di mobili che già si possiedono così da accorparli ai nuovi acquisti. È molto probabile, difatti, che il costo degli arredi arrivi a toccare punte di 50000 €. Anche servendosi di aziende che propongono prodotti economici, il problema per le nostre tasche è costituito dal moltiplicatore delle stanze.

Consigli finali

Che si stia pensando di arredare un monolocale o un appartamento con più stanza è utile iniziare a fare una lista di tutto ciò che si pensi essere essenziale, da un lato, e di tutto ciò che si desidera ma non è fondamentale, dall’altro.

Incolonnati gli elementi di arredo, è bene numero dal più importante al meno importante, ognuno di questi. Ne uscirà fuori una sorta di classifica, accanto alla quale potrete indicare i prezzi di ogni pezzo e dedurre così, sommariamente, promozioni e sconti esclusi, quanto andreste a spendere per rendere abitabile la vostra casa.