Quanto mi costerà il trasloco? È la domanda che ciascuno di noi, almeno una volta nella vita, ha rivolto a se stesso prima ancora che ad una società specializzata in questo tipo di trasporto.

Il costo di questo servizio può variare anche in maniera significativa sulla base di numerosi fattori che proveremo ad analizzare insieme.

Trasloco “fai da te” oppure trasloco professionale?

In primis occorre valutare se sia più conveniente optare per un trasloco “fai da te” oppure affidarsi ad un team di professionisti.

Ragionando solo da un punto di vista economico il fai da te resta sicuramente la soluzione più vantaggiosa. Smontare i propri mobili, imballarli, trasportarli con il furgone di un amico e magari parcheggiarli per qualche tempo nella cantina di una anziana zia prima di collocarli nella nuova casa può far risparmiare tanti soldi. Ma siamo sicuri che sia la soluzione migliore? Ahimè non è sempre così.

trasloco fai da te

Se dovete trasferire mobili difficili da smontare, oggetti fragili, quadri o semplicemente decine e decine di cartoni pieni zeppi di suppellettili da una zona all’altra della città, dal nord al sud dell’Italia, o addirittura da una nazione all’altra spesso è preferibile affidarsi ad un traslocatore professionista. In questo caso si andrà certamente a sostenere un costo, ma si otterranno due risultati fondamentali: ottimizzare i tempi e minimizzare il rischio di danneggiare gli oggetti cui siamo affezionati e che desideriamo ci seguano anche nella nuova casa.

I costi: gli elementi da valutare

Ma quali sono gli elementi che incidono maggiormente sui costi di un trasloco?

Tra le principali voci che incidono sul costo di un trasloco possiamo sicuramente citare il volume dei mobili e degli oggetti da spostare. Le società specializzate quantificano questo dato in metri cubi al momento di fare il preventivo)ì. Conterà inoltre il numero di chilometri di distanza tra luogo di origine e luogo di destinazione finale delle merci da movimentare.

trasloco di mobili

Per fare un esempio pratico traslocare da un punto all’altro di una stessa città i mobili e gli oggetti mediamente presenti all’interno di un appartamento di 4 camere può costare tra i 550 e i 900 euro a seconda dei volumi.

Trasporatre gli stessi beni da una città all’altra, per esempio tra Torino e Roma, può far lievitare il costo fino a 1.500/1600 Euro. Giocano quindi sia i quantitativi che i chilometri da percorrere.

Un altro elemento che può influenzare parecchio il costo di un trasloco professionale è il numero di scatole da trasportare: più il numero di cartoni aumenta, più sale il preventivo.

scatole per trasloco

Anche l’accessibilità del locale cui è destinata la merce oggetto di trasloco gioca un ruolo determinante in sede di preventivo: trasferire pochi oggetti di dimensioni contenute al primo piano di un palazzo in zona centrale è ben diverso dal far passare un pianoforte a coda attraverso il terrazzino di una mansarda che affaccia in un vicoletto! Come per ogni servizio professionale maggiore è la difficoltà della prestazione, maggiore è il prezzo da pagare.

Altri costi da valutare

Ci sono altri costi da prevedere in un trasloco? Anche in questo caso la risposta è affermativa. Ogni trasloco è diverso dall’altro e come tale può essere o meno soggetto ad extra costi, che è sempre bene definire prima di affidare il trasporto ad una società specializzata.

A titolo di esempio possiamo citare le eventuali spese accessorie necessarie nel caso in cui si debbano trasportare opere d’arte, strumenti musicali o altri oggetti che richiedano un imballaggio particolare o addirittura la stipula di una assicurazione per furto o smarrimento.

Importante è farsi quantificare in anticipo anche i costi legati ad un eventuale magazzinaggio della merce, che preceda il trasloco alla destinazione finale. Quasi tutte le società di trasporto oggi sono attrezzate per fornire ai propri clienti questo tipo di servizio, che tuttavia può far lievitare esponenzialmente i costi.

Un ultimo suggerimento è poi quello di scegliere con attenzione il periodo dell’anno in cui effettuare il trasloco: avere professionisti a propria disposizione proprio nel periodo di Natale o in pieno Agosto può costare caro!

Quindi quanto mi costerà un trasloco?

Come abbiamo visto il costo può variare da qualche decina a qualche migliaio di euro a seconda della modalità scelta (fai da te o professionale), della distanza percorsa, dei volumi e del numero di colli movimentati e di eventuali necessità accessorie. In un panorama così complesso la migliore soluzione è quella di confrontare vari preventivi, spiegando dettagliatamente ed in anticipo le specifiche esigenze del vostro trasloco.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

SI NO